Copia del Santo Sepolcro

DESCRIZIONE: Nella navata sinistra della basilica, vi è una copia del Santo Sepolcro di Gerusalemme, ricordata per la prima volta nel 1077, meno di cinquant’anni dopo la consacrazione del complesso sacro voluto dal Patriarca Poppone.
Si tratta di un edificio a pianta circolare, in blocchi di marmo, sormontato da una copertura conica recente, poggiante su tredici colonnine (in origine erano forse dodici, come il numero degli Apostoli). All’interno, trova posto il letto sepolcrale a forma di cassa, con foro centrale tra due incavi e soprastante arcosolio, e un semplice altare.
L’edificio sembra ricalcare le caratteristiche del complesso di Gerusalemme nella fase precedente alla ristrutturazione dell’XI secolo.