Brescia Photo Festival 2017 - Steve McCurry. Leggere

© 2012-2017 Steve McCurry | Steve McCurry, Sana'a, Yemen, 1997

 

Dal 07 Marzo 2017 al 01 Ottobre 2017

Brescia

Luogo: Museo di Santa Giulia

Indirizzo: via dei Musei 81/b

Curatori: Biba Giacchetti, Roberto Cotroneo

Enti promotori:

  • Fondazione Brescia Musei
  • Civita Mostre

Sito ufficiale: http://bresciaphotofestival.it


Comunicato Stampa:
In occasione di Brescia Photo Festival 2017, in prima mondiale, Santa Giulia propone  Steve McCurry. Leggere

La mostra, curata da Biba Giacchetti e, per i contributi letterari, da Roberto Cotroneo, è collegata alla fortunata serie di immagini che McCurry ha riunito in un magnifico volume, che è anche un best seller del settore a livello mondiale. Ma quelle che compaiono in quella pubblicazione saranno solo alcune delle foto che popoleranno la più ampia mostra che il noto fotoreporter statunitense proporrà a Brescia.  

Steve McCurry. Leggere è un’imperdibile produzione di Fondazione Brescia Musei e Civita Mostre, realizzata in collaborazione con SudEst57 e con un progetto di allestimento dello scenografo Peter Bottazzi.
L’'inedita selezione di fotografie proposta nella grande mostra bresciana vuole costituire anche un omaggio di McCurry al grande fotografo ungherese André Kertész.

La rassegna allestita negli spazi del Complesso di Santa Giulia, presenta circa 70 fotografie che ritraggono persone da tutto il mondo assorbite nell'atto intimo e universale del leggere. Le persone sono catturate dall'obiettivo di McCurry che svela il potere insito in questa azione, la sua capacità di trasportare le persone in mondi immaginati, nei ricordi, nel presente, nel passato e nel futuro e nella mente dell'uomo. Dai luoghi di preghiera in Turchia, alle strade dei mercati in Italia, dai rumori dell’India ai silenzi dell’ Asia orientale, dall’Afghanistan all’Italia, dall’Africa agli Stati Uniti: immagini vibranti e colorate documentano i momenti di quiete durante il quale le persone si immergono nei libri, nei giornali, nelle riviste. Giovani o anziani, ricchi o poveri, religiosi o laici: per chiunque e dovunque c’è un momento per la lettura.

Le fotografie che rendono omaggio alla parola scritta saranno accompagnate da una serie di citazioni di brani letterari scelti da Roberto Cotroneo, che costituiranno una sorta di percorso parallelo, un contrappunto di parole dedicate alla lettura che affiancheranno gli scatti di McCurry per coinvolgere ulteriormente il visitatore.
Una sezione conclusiva presenterà i libri pubblicati in questi anni con le foto di Steve McCurry, anche quelli che sono oggi introvabili, accanto alle foto originali che sono state scelte dal fotografo per le copertine e che sono spesso le icone che lo hanno reso celebre in tutto il mondo. 
Immagini e parole saranno inserite in un allestimento progettato da Peter Bottazzi, che inviterà il visitatore a ritrovare un rapporto intimo e diretto con la lettura, ma anche con le immagini di Steve McCurry che la rappresentano. 

Le mostre monografiche dedicate a Steve McCurry, organizzate in Italia da Civita con la collaborazione di SudEst57 hanno registrato in questi anni una straordinaria partecipazione di pubblico, raggiungendo di recente l’eccezionale risultato di un milione di visitatori: un pubblico davvero ampio ed eterogeneo, costituito in larga misura di giovani e giovanissimi. Steve McMurry è un punto di riferimento per questo pubblico, che nelle sue fotografie riconosce un modo di guardare al nostro tempo. 
Con questa nuova mostra Steve McCurry presenta per la prima volta selezione inedita delle sue foto che, sul filo della tematica universale della lettura, attraversa oltre trent’anni della sua eccezionale carriera.

L’'8 e il 9 luglio, Steve McCurry sarà a Brescia. Per una visita a “Leggere”, la grande mostra di sue opere dedicate al tema della lettura e dei luoghi della lettura, allestita in Santa Giulia. Ma anche per conoscere la città, i suoi luoghi e per incontrare i suoi estimatori.

Domenica 9 luglio alle ore 19 al MO.CA avrà luogo la premiazione dei vincitori del primo Premio Mario Dondero di reportage contemporaneo.
Selezionate tra circa 800 immagini pervenute da tutta Italia, le fotografie prescelte dalla giuria composta da Maddalena Fossati Dondero, Gianni Berengo Gardin, Uliano Lucas, Renato Corsini, Gianluigi Colin e Walter Guadagnini, che sraranno anche protagonisti di una presentazione pubblica, verranno esposte in una mostra che si inaugura contemporaneamente alla premiazione.
Nell’'esposizione saranno presenti anche gli scatti più significativi del grande maestro ed una serie di circa 30 ritratti eseguiti allo stesso dagli amici fotografi che così intendono rendergli omaggio.
Il premio Mario Dondero che ha come traccia indicativa il tema “dalla parte dell’uomo”, sponsorizzato da Planet Vigasio nell’ambito del Brescia Photo Festival, vuole anche essere un momento di indagine e riflessione sul contesto nel quale si muove la fotografia contemporanea di reportage sociale.
Al grande fotoreporter è infine dedicato l’appuntamento di mercoledì 5 luglio al cinema Nuovo Eden dove verrà proiettato il film “Calma e gesso”, di Marco Cruciani, un percorso di quasi cinque anni trascorsi al fianco del fotografo seguendo le sue ricerche, le sue mostre, inaugurazioni, conferenze, premiazioni, eventi vari e semplici passeggiate.
Un tragitto di pensieri e di azioni da cui emerge uno spaccato di cronaca nazionale e mondiale vissuto in prima persona e in prima linea dagli anni '50 ad oggi. 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI