Giovanni Pinzone. Il peso dell'esistenza

Giovanni Pinzone, Barcone con migranti, cm. 107X100

 

Dal 08 Giugno 2019 al 16 Giugno 2019

Catania

Luogo: Museo Emilio Greco

Indirizzo: piazza San Francesco d'Assisi 3

Orari: domenica dalle 9 alle 13; da lunedì a sabato dalle 9 alle 19

Curatori: Fortunato Orazio Signorello

Enti promotori:

  • Accademia Federiciana

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Telefono per informazioni: +39 095 317654

E-Mail info: accademiafedericiana@libero.it

Sito ufficiale: http://www.accademiafedericiana.org


Comunicato Stampa:
Per gli eventi ufficiali programmati per l'8° "Festival siciliano della Cultura" l'Accademia Federiciana propone dall'8 al 16 giugno 2019 - nelle sale del Museo Emilio Greco di Catania, piazza San Francesco d'Assisi 3 - la mostra personale "Il peso dell'esistenza" dell'artista siciliano Giovanni Pinzone.

Curata dal critico d'arte Fortunato Orazio Signorello, la mostra presenta opere figurative - realizzate negli ultimi 14 anni - che mettono in rilievo, per le tematiche affrontate, come l'arte di Pinzone riflette, nello specifico, l’epoca contemporanea. Ponendosi dalle parte dei più deboli e dei meno fortunati ed evidenziando gli aspetti più iniqui della società, l'artista - nato a Troina (Enna) il 24 aprile 1941 - continua a rappresentare in molte sue opere, con una una vigorosa incisività tecnica e utilizzando colori vividi, migranti ed extracomunitari, uomini e donne della realtà operaia, contadina ed extraurbana, ma anche - come scrive la critica d'arte Milly Bracciante nella brossura che supporta la mostra - «scene carnascialesche, di una società di maschere che si avvicendano…» e della campagna siciliana, di uliveti e campi di grano che «similmente sembrano raccontare storie vere di sofferenze e fatiche, angosce e speranze di uomini alla ricerca della libertà».

Realizzate su supporti di medio e grande formato, le opere esposte - selezionate dal curatore e dallo stesso artista - «mettono in evidenza - sottolinea Fortunato Orazio Signorello - come il  focus del lavoro di Giovanni Pinzone, che rivela tutta la sua instancabile forza interpretativa soprattutto nelle figure rese uniche dalle cromie vivide che ne accentuano le espressioni facciali, è racchiuso nella sua ricerca espressiva; che si contraddistingue, dando corpo alla simultaneità tra gesto e dinamismo dell’immagine, per unicità compositiva e vitalità creativa».

La mostra verrà inaugurata l'8 giugno alle ore 17

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI