Le Vetrine dell'Arte - Personale di Bernard Aubertin

Opera di Bernard Aubertin

 

Dal 31 Gennaio 2019 al 03 Marzo 2019

Padova

Luogo: Galleria Samonà

Indirizzo: via Roma 57

Curatori: Carlo Silvestrin

Enti promotori:

  • Assessorato alla Cultura del Comune di Padova

E-Mail info: paganinl@comune.padova.it

Sito ufficiale: http://padovacultura.padovanet.it


Comunicato Stampa:
Arte gratuita e accessibile, proprio come accade nelle grandi capitali quali Parigi, Londra e New York. Grazie all’iniziativa Le vetrine dell’Arte a breve anche Padova avrà uno spazio dove, a rotazione, potranno esporre artisti italiani e internazionali, rendendo fruibili al maggior numero possibile di persone le loro opere: si tratta delle vetrine della centralissima Sala Samonà che affacciano su via Roma.
La seconda mostra in programma è una personale dell'artista Bernard Aubertin. La mostra presenta una serie di opere realizzate dal Maestro francese la cui  particolarissima tecnica  prevedeva la preparazione del supporto con l'applicazione di un disegno realizzato con fiammiferi di varie dimensioni; i fiammiferi venivano poi accesi ed immediatamente spenti con un getto d'acqua così da creare un effetto pittorico che imprimeva la sua grafia sulla tela/tavola utilizzate.
La presenza o meno di spettatori attorno all'Artista durante la sua creazione modificava i flussi d'aria contribuendo in maniera significativa al risultato finale.
La stessa tecnica viene utilizzata per “bruciare” vari oggetti: libri, strumenti musicali, automobili. Famosa la sua partecipazione alla Biennale d'Arte contemporanea di Venezia dove espose delle opere realizzate bruciando pacchi di jeans arrotolati; a Padova nel 2012 propose una grande installazione composta da libri, violini, scatole di sigari e tappeti orientali bruciati come gesto di denuncia verso i tagli dei finanziamenti alla cultura e contro lo sfruttamento di bambini e donne per la realizzazione di tappeti e sigari pregiati che vengono venduti a caro prezzo in tutto il mondo.

Dopo Aubertin sarà la volta di una decina di altre importanti firme, tra le quali Giacomo CalaonFausto Manara e Brà.
Bernard Aubertin è nato nel 1934 a Fontenay-aux-Roses, in Francia. Compiuti gli studi presso la Scuola Statale di Decorazione, da autodidatta si avvicina al cubismo ed al futurismo; folgorante è l'incontro con Yves Klein nel 1957.
Nel 1961 partecipa al gruppo Zéro di Dússeldorf insieme a Mack, Piene, Uecker e nel 1957/58 al gruppo NUL di Amsterdam. Entra in contatto anche con Piero Manzoni e Lucio Fontana.Parallelamente ai monocromi nel 1961 realizza i suoi primi tableaux feu (quadri fuoco) e, nel 1962, i primi libri bruciati che riprenderà con Livres brOlés età brOler (libri bruciati e da bruciare) aggiungendo fiammiferi esplosivi, micce, bastoncini di fulminato, sacchetti di polvere fumogena, ceri, fiammiiferi candidi ecc. all'interno di ogni pagina del libro e invitando lo spettatore a bruciare il libro. La sua è una curiosità legata al lavoro del fuoco ed al riflesso della fiamma.
La sua attività artistica si è svolta principalmente a Parigi, poi a Brest ed è stata costellata da frequenti soggiorni italiani tra gli anni '70 e gli anni '90.

La rassegna Le vetrine dell’Arte è promossa dall’ Assessorato alla Cultura del Comune di Padova con Carlo Silvestrin, anima della Galleria CD Studio d’Arte di Padova, qui in veste di curatore delle esposizioni.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI