Dias & Riedweg. Other time than here. Other place than now

Dias & Riedweg, Stills da “La casa degli altri”, 2017

 

Dal 15 Dicembre 2017 al 26 Dicembre 2017

Roma

Luogo: Macro Testaccio

Indirizzo: piazza Orazio Giustiniani 4

Orari: da martedì a domenica, ore 14.00-20.00 (la biglietteria chiude 30 minuti prima). Chiuso il lunedì

Enti promotori:

  • Roma Capitale
  • Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

Costo del biglietto: intero € 6, ridotto € 5. Residenti € 5 / € 4

Telefono per informazioni: +39 060608

Sito ufficiale: http://www.museomacro.org


Comunicato Stampa:
Dal 15 dicembre 2017 sarà ospitata al MACRO Testaccio la mostra Other time than here. Other place than now (Un altro luogo che ora. Un altro tempo che qui), la prima grande esposizione del lavoro del duo artistico Dias & Riedweg in Italia. 
La mostra, che riunisce numerose video installazioni, fotografie e oggetti dal 2004 a oggi, è promossa da Roma CapitaleAssessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, e realizzata in collaborazione con l’Auditorium Parco della Musica - dove è esposta in parallelo, presso AuditoriumArte, la video installazione sonora a tre canali Funk Staden, commissionata agli artisti dalla Documenta 12 nel 2007 – con il sostegno di Pro Helvetia, fondazione svizzera per la cultura.

Other time than here. Other place than now
 raccoglie lavori che toccano in maniera filosofica i temi cruciali dell’immigrazione e dei cambiamenti politici e sociali del nostro tempo, a partire dall’idea che il semplice spostamento di oggetti e persone nello spazio e nel tempo sia anche uno spostamento di significati. La serie di video oggetti “Suitcases for Marcel” (2007) e la video installazione “Moving Truck” (2009-2012) sottolineano in maniera diretta l’idea centrale della mostra, cioè della migrazione come dis-locamento di significato, mentre altri lavori come il video “Throw” (2004), la video installazione e la serie di fotografie “Hot Coals” (2014), gli oggetti a parete “Under Pressure” (2014), la carta da parati “Bloc” (2014) e la video installazione “Flesh” (2005) che conclude il percorso espositivo, esprimono una critica tagliente e ironica verso le attuali politiche globali. Al centro di questi lavori si trova la nuova videoinstallazione “La casa degli altri”, realizzata a Roma durante il recente soggiorno romano degli artisti, con la partecipazione di coloro che gli artisti hanno conosciuto e incontrato “sul terreno”, nei loro diversi viaggi nelle periferie della capitale.

Mauricio Dias 
Walter Riedweg lavorano insieme come duo artistico Dias & Riedweg dal 1993, unendo arti visive e performance in progetti artistici collaborativi e interdisciplinari. Sostenuti da prestigiosi premi e sovvenzioni internazionali, Dias & Riedweg hanno realizzato numerosi progetti artistici e mostre su scala mondiale. Il loro lavoro è stato esposto nelle grandi mostre internazionali come la Biennale di Venezia, la Biennale di San Paolo e la Documenta di Kassel, ed è entrato a far parte di importanti collezioni come il Centre Georges Pompidou, Parigi, Kunstmuseum di Lucerna, Migros Museum di Zurigo, MACBA a Barcellona, KIASMA a Helsinki, MAR di Rio de Janeiro e il Museo MOCA a Los Angeles.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI