The Independent. European Alternatives

The Independent, European Alternatives

 

Dal 26 Marzo 2017 al 09 Aprile 2017

Roma

Luogo: MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo

Curatori: Giulia Ferracci

Costo del biglietto: intero € 12, ridotto € 8 / € 4. Gratuito minori di 14 anni; disabili che necessitano di accompagnatore; accompagnatore del disabile; dipendenti MiBACT; accompagnatori e guide turistiche Regione Lazio; 1 insegnante ogni 10 studenti; membri ICOM; soci AMACI; giornalisti accreditati; possessori della membership card del MAXXI; studenti universitari di Arte e Architettura dal martedì al venerdì*; il giorno del tuo compleanno presentando un documento di identità

Telefono per informazioni: +39 06 3201954

E-Mail info: infopoint@fondazionemaxxi.it

Sito ufficiale: http://www.fondazionemaxxi.it


Comunicato Stampa:
Democrazia, eguaglianza e cultura oltre il concetto di Stato-nazione.

Lanciato a Londra nel 2007 da Lorenzo Marsili e Niccolò Milanese, European Alternatives è un’organizzazione transnazionale della società civile e un movimento di cittadini che si fonda su un’idea alternativa dell’Europa.

In dieci anni ha operato attraverso progetti, campagne, eventi, ricerche, pubblicazioni, workshop, corsi di formazione, in un insieme di attività condotte con l’appoggio di una vasta comunità di partner, attivisti e sostenitori in tutto il continente e oltre.
Nella cornice di The Independent, European Alternatives ha organizzato Terzo tempo / Overtime un progetto a due capitoli: una giornata di dibattiti e azioni intorno all’idea di Europa, prevista il 26 marzo 2017, data in cui ricorre il sessantesimo anniversario della firma dei trattati di Roma e una mappa illustrata dall’artista Marco Raparelli, dedicata a dieci anni di movimenti sociali e culturali che hanno attraversato l’Europa dallo scoppio della crisi del 2007-2008 ad oggi.

The Independent è un progetto di ricerca incentrato sull’identificazione e promozione degli spazi e del pensiero indipendente; è il manifesto che il MAXXI ha scelto di utilizzare per ampliare i confini dell’istituzione museale, indagare la contemporaneità e incoraggiare la cultura “della differenza”. Il progetto esplora i contenuti delle forze creative più innovative; monitora la crescita degli spazi autonomi presenti sul territorio nazionale e internazionale; diffonde il pensiero critico e indipendente; offre uno spazio di condivisione delle esperienze contemporanea e indaga la linea di ricerca di canali non istituzionali.

l progetto è a cura di Hou Hanru con Giulia Ferracci, Elena Motisi e Simone Ciglia

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI
 
LA MAPPA
  MOSTRE
Indicazioni stradali da: