Aaron Nachtailer. THE RAW and the cooked

Aaron Nachtailer. THE RAW and the cooked

 

Dal 07 Settembre 2019 al 15 Settembre 2019

Venezia

Luogo: Fortuny Showroom and Factory

Indirizzo: 805 Fondamenta San Biagio

Orari: 10-13 / 14-18; chiuso domenica

Curatori: Silvia Bettoli


Comunicato Stampa:
Maison Random è lieta di presentare nel contesto della terza edizione di The Venice Glass Week la mostra “THE RAW and the cooked” di Aaron Nachtailer curata da Silvia Bettoli, il progetto è realizzato grazie a Maison Random con la collaborazione di Fortuny Venezia e Graniti Pedretti. 

“THE RAW and the cooked” è un percorso di sculture realizzate con tronchi di cipresso, sapientemente utilizzati con il granito tonalite dell'Adamello, e il vetro di murano. “Un invito al visitatore a prendersi un momento, fermare il tempo, e trovare un equilibrio tra la sua parte razionale e quella naturale”. 

Concepito e realizzato nei giardini della Furtuny Factory alla Giudecca, un luogo magico e privato, un mondo tra realtà e utopia: intimo, segreto, poetico, dove ancora oggi creano, seguendo tecniche antiche, legate all'esperienza e alla conoscenza. La Fortuny Factory ha mantenuto il "savoir faire" dei tessuti Fortuny per cento anni, niente di più contemporaneo, senza tempo. Realizzate in questo spazio, le opere assumono una forma onirica, per inserirsi in questo luogo di eccezione.

Per l'artista, essere in relazione con la natura è condizione peculiare. Produrre un rovesciamento tra esterno e interno, tra spazio naturale e spazio culturale, e l'opera d'arte corrisponde con la materia fisica primaria per eccellenza. 

Una visione della realtà, secondo la quale vi è una corrispondenza simbolica fra gli enti naturali e le verità spirituali; la natura è un repertorio di insegnamenti morali. Offre all’uomo la possibilità non solo di libertà e godimento estetico, ma anche di raccoglimento: l’uomo ritrova se stesso.

Aaron Nachtailer è uno dei più talentuosi artisti emergenti nel panorama dell'arte contemporanea. Alla ricerca di una definizione del tempo, esplorando idee piuttosto che una estetica convenzionale, tra installazioni e sculture Aaron ha ridefinito la sua produzione concettuale con l'elaborazione di un pensiero complesso in una semplice espressione artistica. Nelle sue opere si evidenzia subito la ricerca di una nuova spazialità, caratterizzata dall'utilizzo delle materie naturali: l'albero, la pietra, che tendono a un’immagine assoluta, mentale che l'artista impiega come elementi normativi per una diversa concezione del fare artistico. Alberi e pietre intesi non come segni figurativi, ma come strumenti di una pratica rituale. Ciò che distingue l'opera di Nachtailer è il profondo attaccamento al paesaggio della nativa Patagonia e coerentemente espresso in una poetica, in immagini che prendono forme densissime eppure estremamente semplici, è tempo in dialogo con la materia.


Aaron Nachtailer è un artista argentino nato in patagonia nel 1986. Ha iniziato la sua carriera come stilista e textile designer, con una laurea all'Università di Palermo, città di Buenos Aires, è cresciuto con il lavoro quotidiano nell'atelier del designer Mariano Toledo. Varie competizioni e apparizioni lo hanno portato ad esporre le sue opere a New York, Milano, Berlino, Mosca. Nel 2015 viene supportato da Vogue Italia come giovane talento e nel 2016 arriva a Venezia. Da quel momento decide di dedicarsi all' espressione artistica pura. A novembre vince un concorso di artista in residenza a New York, è lì che incontra il gruppo di Maison Random e decide di farne parte, assumendone la direzione artistica. Vive tra a Venezia e Parigi.


SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI