Lilla Tabasso. Vanitas

Opera di Lilla Tabasso

 

Dal 10 Settembre 2017 al 17 Settembre 2017

Venezia

Luogo: Bauer Hotel

Sito ufficiale: http://www.theveniceglassweek.com/


Comunicato Stampa:
Ancora una volta il BAUER Hotel apre le porte all’arte ospitando, in collaborazione con la Galleria Caterina Tognon, la mostra di Lilla Tabassi «Vanitas». L’occasione di vedere le opere in vetro dell’artista milanese esposte all’interno del Cinque Stelle, sarà fornita dalla prima edizione di Venice Glass Week, manifestazione che dal 10 al 17 settembre animerà tutta Venezia con un centinaio di eventi sparsi in città.
Non è certo la prima volta che Francesca Bortolotto Possati, ceo e presidente del BAUER Group, aderisce a iniziative culturali. L’Hotel è diventato negli anni un centro di produzione culturale, a partire dalla stessa Zuecca Gallery e con le tante mostre che hanno trovato spazio al suo interno.
 
Lilla Tabasso, biologa, designer & artigiana,  nasce nel 1973 a Milano, dove vive e lavora.
Dopo gli studi in Biologia all’Università di Milano inizia a lavorare il vetro di Murano
con le tecniche antiche di soffiatura e modellazione a lume.
La ricerca dell’artista si focalizza sulla Botanica, suo centro di interesse e di studio, combinata alla complessa pratica del Vetro lavorato a mano. Le sue opere sono piccoli vasi di fiori, incredibilmente realisti, che rubano alla Natura un’infinita tavolozza di forme, colori, riflessi, ma anche - fondamentale per l’artista -  mutazioni e imperfezioni:  rami secchi, fiori appassiti, foglie ammalate.Si tratta di caratteristiche appartenenti soprattutto all’opera Vanitas, che dà il titolo alla mostra.
Lilla Tabasso sembra ricalcare, grazie ai suoi studi e alle sue “mani d’oro”, il genere della Natura Morta, dando forma a un iper-verismo e un naturalismo estremizzato. Si tratta di una ricerca che, ponendosi sulla scala del micro dettaglio, dentro le forme e i colori di ogni Fiore, analizza con lucidità e distacco quanto le potenzialità espressive della Natura eccedano quelle dell’Uomo.
Impossibile non ricordare, parlando di Lilla Tabasso, il ben noto lavoro dei Blaschka, maestri vetrai Boemi, padre e figlio, dediti nell’Ottocento a riprodurre per scopi scientifici un incredibile numero di specie della flora e fauna sia terrestre sia marina, su precisa commissione dei maggiori musei di scienze naturali americani. L’esempio più importante è la Blaschka Collection a Harward realizzata da Leopold e Rudolf Blaschka a partire dal 1887 fino al 1936 e commissionata dal Professore George Lincoln Goodale, fondatore del Museo Botanico. La collezione contiene più di 4.000 modelli e 847 specie riprodotte a grandezza naturale.
La carriera di Lilla Tabasso inizia in eta’ matura: l’artista è autodidatta e lavora molti anni per affinare, attraverso la pura e semplice  osservazione, le sue capacità manuali.
 
Il suo lavoro è rappresentato dalla Galleria Caterina Tognon Vetro Contemporaneo, Venezia
Tra le esposizioni più importanti si ricordano:
- Manualmente: il Vetro a Villa Necchi, Milano, 2014;
- Glass Villa Vescovi di Luvignano, 2016;
- Glasslifeforms Pittsburg; 2016;
- Murano oggi. Emozioni di vetro, Museo del Vetro di Murano, 2016-2017. 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI
 
LA MAPPA
  MOSTRE
Indicazioni stradali da: