Mostra Raffaello e la Domus Aurea. L’invenzione delle grottesche a Roma. Le informazioni sulla mostra Raffaello e la Domus Aurea. L’invenzione delle grottesche, i curatori, gli orari di ingresso, il costo dei biglietti, i numeri per prenotare, il comunicato stampa sulla mostra Raffaello e la Domus Aurea. L’invenzione delle grottesche del museo Domus Aurea di Roma.

Georges Chedanne, Il Laocoonte nella Domus Aurea, dettaglio. Rouen, Musée des Beaux-Arts

Georges Chedanne, Il Laocoonte nella Domus Aurea, dettaglio. Rouen, Musée des Beaux-Arts

Mappa

  • Città: Roma
  • Provincia: Roma
  • Indirizzo: via Serapide
  • Telefono: +39 06 098 765 321
  • Sito ufficiale

Scheda Mostra

Raffaello e la Domus Aurea. L’invenzione delle grottesche

Raffaello Sanzio


  • Luogo: Domus Aurea
  • Curatori: Vincenzo Farinella, Stefano Borghini, Alessandro D’Alessio
  • Enti promotori:
    • Parco archeologico del Colosseo
  • Città: Roma
  • Provincia: Roma
  • Data inizio: 24 Marzo 2020
  • Data fine: 10 Gennaio 2021
  • Costo del biglietto: intero € 15, ridotto € 11, ridotto scuola € 5
  • Telefono per informazioni: +39 06 098 765 321
  • Sito ufficiale

Comunicato Stampa:

In occasione della celebrazione dei 500 anni dalla morte di Raffaello Sanzio, dal 24 marzo 2020 al 10 gennaio 2021 gli spazi della Domus Aurea (sala ottagona e ambienti limitrofi) ospiteranno un evento espositivo unico nel suo genere, con straordinari apparati interattivi e multimediali.

Il progetto
Raffaello e la Domus Aurea. L’invenzione delle grotteschecurato da Vincenzo Farinella con Stefano Borghini e Alessandro D’Alessio, promosso dal Parco archeologico del Colosseo e prodotto da Electa, intende narrare l’eccezionale storia della riscoperta della pittura antica sepolta nelle “grotte” dell’originaria Domus Aurea di Nerone, raccontando la storia e l’arte di uno dei complessi architettonici più famosi al mondo, che ha segnato e influenzato, con la sua scoperta, l’iconografia del Rinascimento.

Il progetto dell’allestimento interattivo e multimediale è curato dallo studio milanese di Interaction e Exhibit Design Dotdotdot.