Cattedrale di Nostra Signora (Onze-Lieve-Vrouwekathedraal)

Anversa, Groenplaats 21

 
  • Dove: Anversa, Groenplaats 21
  • Indirizzo: Groenplaats 21
  • E-Mail: info@dekathedraal.be
  • Telefono: +32 3 213 99 51
  • Apertura: Lun - Ven 10 - 17 | Sab 10 - 15 | dom 13 - 16
  • Costo: intero 6 € | Ridotto 4 €
 
DESCRIZIONE:
Con la sua torre tardo-gotica alta 123 metri e inserita dall’Unesco nella lista dei Patrimoni dell’Umanità, la Cattedrale di Nostra Signora è una delle più importanti chiese gotiche del Belgio.

Il luminoso edificio che sembra sorvegliare sul Grote Markt, allietandolo con il suono delle 47 campane del carillon sul campanile, fu eretto secondo gli schemi brabantini a partire dal 1352. In realtà, sul luogo dove oggi sorge la cattedrale, vi era già, nel IX secolo, una cappella dedicata alla Madonna che nel 1124 acquisì il grado di Parrocchia e venne sostituita da una chiesa romanica.

Le raffinate vetrate seicentesche conferiscono all’edificio un’atmosfera magica.
Per tutto il XV secolo vi lavorarono architetti francesi e locali. Fu solo a fine secolo che i fratelli De Waghemakere aggiunsero ulteriori due navate alle cinque già esistenti.

Scivolando nell’ampio interno diviso in sette navate, lungo il pavimento in pietra nera dove sono incastonate lastre tombali intarsiate con marmo bianco, lo sguardo incontra, a destra della navata centrale, il pulpito barocco di Michiel van der Voort il Vecchio, sorretto da figure femminli,  personificazioni di Europa, Asia, Africa, India, e sormontato da due alberi in legno di quercia con gli uccelli del paradiso.

La cattedrale è un autentico scrigno abbellito dalla mano di Pieter Paul Rubens.
La Discesa dalla croce (1612), capolavoro del pittore posto nel transetto destro e considerato una delle sette meraviglie del Belgio, si lascia ammirare in silenzio accanto all’Assunzione della Vergine, sull’altare maggiore, opera della maturità realizzata dall’artista nel 1626 e dedicata alla santa patrona della cattedrale.

La seconda cappella del deambulatorio custodisce invece la tela con la Resurrezione di Cristo, del 1611.
L’elevazione della croce, capolavoro della giovinezza di Rubens, seduce, invece, lo sguardo sulla destra del transetto sinistro.
La Cattedrale di Nostra Signora custodisce anche L’uomo che porta la croce, opera dell’artista contemporaneo Jan Fabre.
COMMENTI
Mappa