L'installazione dovrebbe essere visibile nell'agosto del 2018

Christo verso il fiume

Photo: Wolfgang Volz // © 1999 Christo | Christo Over The River, Project For The Arkansas River
 

Ludovica Sanfelice

05/01/2015

Il progetto “Over the river”, ideato da Christo insieme all’amata moglie e partner artistica Jeanne Claude, scomparsa nel 2009, sembra giungere ad una svolta dopo due anni di stop e rinvii. Un giudice della corte federale non ha riscontrato violazioni nell’idea di impacchettare con pannelli di tessuto il fiume Arkansas, per un tratto lungo circa 10 km compreso tra Salida e Canon City, in Colorado.

Ad ostacolare la creazione della nuova opera di Land Art sono i rappresentanti di ROAR - Rags Over The Arkansas River (ossia Stracci sopra il fiume Arkansas), gruppo di protesta che si oppone all’installazione per via dell’impatto ambientale. L’opera comporterebbe infatti scavi e trivellazioni per gli ancoraggi che destano la preoccupazione degli abitanti della zona, ma Christo, abituato a dialogare con la natura attraverso la sua arte, ritiene di aver preso tutte le misure cautelari calcolando l’impatto sulla fauna, sul traffico fluviale, sui pescatori e di aver anzi trasformato la realizzazione del progetto in un’occasione di studio del territorio, di salvaguardia e valorizzazione.

Si stima che “Over the river” porterà all’economia locale 121 milioni di dollari e attirerà 400mila visitatori nel corso della costruzione. Appresa la notizia del via libera da parte della Corte, ROAR non ha escluso di proseguire la battaglia legale ricorrendo in appello.

L’opera dovrebbe essere visibile nell’agosto del 2018.

Vedi anche:
L'anno di Christo
Christo sulle acque del lago d'Iseo
l'installazione di Christo sul lago d'Iseo tra gli eventi imperdibili del 2016
Le installazioni sull'acqua di Christo e Jeanne Claude al Museo di Santa Giulia
Christo and Jeanne-Claude. Water Projects
FOTO: Christo stupisce ancora
Google Street View mappa The Floating Piers


COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >