L’inaugurazione subito prima dell’Expo

A Milano un nuovo polo per l’arte contemporanea

Progetto della prossima sede della Fondazione Prada di Rem Koolhaas
 

L.S.

18/01/2014

Milano - In tempo utile per l’Expo, l’area del quartiere Ripamonti che sorge alla periferia sud di Milano, si trasformerà nella sede di un grande Museo della Fondazione Prada.

Il progetto, presentato otto anni fa su disegno dello studio di architettura OMA di Rem Koolhaas, trova finalmente collocazione in città attraverso la firma di una convenzione tra il Comune e Prada Spa che prevede la riqualificazione urbana dell’area e di alcuni edifici in stato di abbandono, e anche la costruzione di tre nuovi palazzi che nel complesso daranno vita ad un polo di 22mila metri quadri di superficie.

Il Museo di arte contemporanea inaugurerà la prossima primavera e grazie all’alleanza stretta tra pubblico e privato promuoverà una serie di servizi e agevolazioni per i cittadini, con particolare riguardo per gli studenti universitari e delle scuole medie inferiori e superiori, e finanzierà una borsa di studio annuale riservata ai neolaureati degli atenei milanesi.


COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >