Abside affrescata

Basilica

 
DESCRIZIONE:
Il grandioso affresco dell’abside costituisce la summa dell’opera di Poppone.
Il registro inferiore è costituito da pannelli in finto marmo e da una fascia di viticci a spirale con piccoli volatili, suddivisi dall’iscrizione di dedica (rifatta nel Trecento). Nel registro mediano, una lunga teoria di santi martiri è raffigurata in posizione frontale, ai lati della finestra. 
Nell’ordine superiore domina la mandorla con la Madre di Dio in trono e il Figlio, circondati dai simboli degli Evangelisti. Al gruppo centrale rendono omaggio i santi della tradizione aquileiese: Ermacora (il primo vescovo), Fortunato ed Eufemia a destra, Marco, Ilario e Taziano a sinistra. Tra questi, sono inseriti personaggi della casa imperiale e lo stesso Poppone, colto nell’atto di offrire un modello della basilica.
L’opera, realizzata nel terzo decennio dell’XI secolo, forse più precisamente tra il 1028 e il 1031, costituisce un unicum nella pittura coeva dell’Italia settentrionale.
COMMENTI
Mappa