Antonello da Messina

Antonio di Giovanni de Antonio

Messina 1430 ca - Messina 02/1479

PITTORE

Biografia

Principale esponente della pittura siciliana del XV secolo, riuscì a coniugare la luce e l'attenzione per il dettaglio della pittura fiamminga alla spazialità tipica della pittura italiana. I suoi ritratti sono famosi per la profondità psicologica. Dalle scarse notizie circa la vita di questo artista riferiscono alla sua attività in Sicilia e in Calabria a partire dal 1457. E' noto anche un soggiorno a Venezia e a Milano (1475-76). La formazione si svolse tra il 1450 e il 1460 a Napoli, come apprendista nella bottega di Colantonio. Qui entrò in contatto con la pittura fiamminga, spagnola e provenzale. Tra le prime opere Abramo visitato dagli angeli e S. Gerolamo di Reggio Calabria e Crocifissione di Sibiu, risentono degli influssi della pittura straniera che si operavano alla corte angioina di Napoli. Le opere successive, Il Cristo benedicente del 1465 (Londra), la Crocifissione di Aversa (1475) e l'Annunciazione di Siracusa (1475) le forme diventano semplici e quasi astratte, con una luce purissima, mentre è del 1476 il massimo esempio della sua arte, il S. Sebastiano del Museo di Dresda. Nello stesso anno realizzò l'Annunciata di Palermo: l'opera rappresenta uno dei traguardi fondamentali della pittura rinascimentale italiana, grazie alla sua assolutezza formale. Sempre nel 1476 dipinse il Ritratto d'uomo, detto Ritratto Trivulzio, del Museo Civico d'Arte Antica di Torino.

COMMENTI:

Biografie di: Antonello da Messina

  • Biografia: Antonello da Messina

    La vicenda biografica d'Antonello da Messina è stata oggetto, nel corso dei secoli, di ricostruzioni contraddittorie e talora fantasiose, per lo più a causa della scarsità di materiale documentario.Nato attorno al 1430 a Messina da Giovanni de Antonio e da Garita (verosimilmente ...

Notizie dal Web

Vedi Anche


Opere in Italia
 
Opere nel Mondo