Biografia

Protetto dai principi di Savoia Vittorio Amedeo II e Carlo Emanuele III, si formò prima a Torino e successivamente a Roma presso lo studio di Francesco Trevisani, dove conobbe la pittura classicista e la poetica dell'Arcadia.
Tornato alla corte sabauda gli vennero affidate impegnative e prestigiose decorazioni per le residenze più importanti. A Palazzo Reale dipinse il soffitto con il Carro dell'Aurora e nel 1738 decorò la grande galleria, oggi chiamata Beaumont, sede dell'armeria.
Raggiunta una notevole fama fu nominato “primo pittore di sua maestà” e incaricato di produrre molte pale d'altare per le principali chiese torinesi, tra cui quelle per la Basilica di Superga e per la Chiesa del Carmine. La sua pittura risentì col tempo dell'influenza della scuola napoletana e veneziana.

COMMENTI:

Notizie dal Web

                    

Vedi Anche