Marika Santoni. Giocare é una cosa seria

Marika Santoni, Opere da borsetta

 

Dal 06 Maggio 2017 al 28 Maggio 2017

Alessandria

Luogo: AL51 PuntoLab

Indirizzo: via Trotti 51

Orari: dal martedì al sabato dalle 16 alle 20

Curatori: Studio M.Arte

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Telefono per informazioni: +39 0131 236312

E-Mail info: al51alessandria@gmail.com

Sito ufficiale: http://www.marikasantoni.it


Comunicato Stampa:
Personale di Marika Santoni, dal 02 al 28 maggio 2017, inaugurazione sabato 6 maggio ore 18.00.

Nella mostra saranno esposte le " Opere da borsetta" dell'artista. Progetto liberamente ispirato alle sculture da viaggio di Bruno Munari e alle mostre a domicilio di Guglielmo Achille Cavellini. La produzione consiste in 116 piccole opere (12,5x17,5) sul tema della parola "gatto", le dimensione ridotte sono volute perchè devono essre facilmente trasportabili.
Nascono così l' " Impiegatto", il " Coniugatto", il " Gattolico" etc., pensando sempre alla celebre frase di Bruno Munari "...giocare é una cosa seria."

Nella mostra saranno esposte anche tre sculture inedite della serie "Trame", prodotte nel 2017, il materiale lavorato è ferro zincato e pvc colorato che in realtà sono degli sfridi, scarti di lavorazione che vengono inglobati dentro a degli intrecci metallici, trovando così una nobilitazione, una nuova vita.

I rifiuti sono stati spesso usati dagli artisti a partire dalle avanguardie del 1900, l'intento era e in questo caso continua ad essere, di affermare che anche con i materiali ritenuti vili si può dare luogo a manufatti dal carattere esteticio esattamente come si fa utilizzando dei materiali che tradizionalmente appartengono alla produzione di opere d'arte. Mentre gli esseri umani producono spazzatura, scartando ed eliminando, l'arte recupera questi scarti suggerendone un nuovo destino.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI