Eugenio Tibaldi. Transumand project 2018

Eugenio Tibaldi. Transumand project 2018

 

Dal 17 Settembre 2018 al 02 Ottobre 2018

Campobasso

Luogo: Museo Sannitico

Indirizzo: via Chiarizia 12

Enti promotori:

  • MiBAC - Polo Museale del Molise

Telefono per prevendita: +39 0874 412265

Telefono per informazioni: +39 0874 431388

E-Mail info: pm-mol@beniculturali.it


Comunicato Stampa:
L'installazione dell'artista di Eugenio Tibaldi intitolata "TRANSUMAND PROJECT 2018", inaugurata il 16 settembre 2018 al Museo Sannitico, rappresenta la quinta delle otto tappe della mostra itinerante dei costumi storici dell'Accademia Nazionale di Danza lungo il percorso del tratturo: RO-MAT TransumAND.
La grande mostra con i cinquanta abiti scelti tra i tanti che hanno scritto la storia dell'Accademia tra il 1935 e il 1968 - realizzata grazie al contributo della Fondazione Terzo Pilastro - Internazionale - è partita lo scorso 20 giugno  da Roma e arriverà il 28 dicembre a Matera, toccando in tutto otto tappe (Roma, L'Aquila, Teramo, Pescara, Campobasso, Benevento, Foggia, Matera) con otto differenti artisti.
Palazzo Mazzarotta è attualmente la sede del Museo provinciale sannitico di Campobasso. Il palazzo risale al XVI secolo; nel XVIII secolo diviene residenza della famiglia nobiliare napoletana dei Mazzarotta (da cui prende il nome), le cui origini risalgono all'epoca aragonese.
L'utilizzo del palazzo come abitazione privata da parte di una famiglia Napoletana, unita al mio interesse per le dinamiche "marginali" o meno palesi rispetto a quelle principali, mi ha fortemente ispirato nel pensare all'installazione dei costumi storici. Gli abiti di scena, nella loro composizione di cromie e di tessuti si assumono la responsabilità di contribuire a tracciare il personaggio che li indossa, sono dei veicolatori di messaggi, un pò come le bandiere. Da questo punto di vista trascendono il loro aspetto funzionale per divenire parte del narrato, ma quando lo spettacolo finisce diventano di nuovo abiti e come tali vanno gestiti e quindi lavati ed asciugati. Ho quindi deciso di esporli stesi nel chiostro centrale del palazzotto giocando anche sullo stereotipo dei panni stesi nelle corti centrali dei palazzi e dei vicoli napoletani. Attraverso questa installazione permetto al palazzo di rivivere uno degli aspetti di civile abitazione ed allo stesso tempo unisco le due anime dell'abito di scena, quella di bandiera e quella di vestito. Gli abiti si potranno così ammirare nella loro versione installativa tutti insieme ed anche singolarmente dai vari livelli del museo che affacciano nella corte interna.

Orario: martedì-domenica: 9.30-18.30  

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI