Verrocchio, il maestro di Leonardo – Sezione speciale Museo del Bargello

© Su concessione del Ministero dei beni e delle attività culturali | Andrea del Verrocchio, Incredulità di san Tommaso, 1467-1483, bronzo con dorature. Gruppo: cm. 241x140x105; Cristo: cm. 241x94x60, San Tommaso: cm. 203x90x90. Firenze, Chiesa e Museo di Orsanmichele, Musei del Bargello, Firenze (part.)

 

Dal 09 Marzo 2019 al 14 Luglio 2019

Firenze

Luogo: Museo Nazionale del Bargello

Indirizzo: via del Proconsolo 4

Orari: Domenica - Giovedì: 8.15 – 17.00 (ultimo ingresso alle 16.20); Venerdì - Sabato: 8.15 – 19.00 (ultimo ingresso alle 18.20). Chiuso la 2. e 4. Domenica del mese e il 1. 3. e 5. Lunedì del mese

Curatori: Francesco Caglioti, Andrea De Marchi

Enti promotori:

  • Musei del Bargello Firenze
  • Fondazione Palazzo Strozzi Firenze
  • Con la collaborazione della National Gallery of Art Washington DC

Costo del biglietto: Intero € 9, Ridotto possessori di Biglietto Palazzo Strozzi: € 6, Ridotto giovani (dai 18 a 25 anni): € 2. Gratuito: minori anni 18, categorie indicate per legge e per i possessori di UAM Pass

Telefono per informazioni: +39 055 294883

Sito ufficiale: http://www.bargellomusei.beniculturali.it


Comunicato Stampa:
Il Bargello ospita la più importante collezione di scultura rinascimentale al mondo, da Brunelleschi a Donatello, da Luca della Robbia a Verrocchio, da Michelangelo a Giambologna. Nell’ambito del ricchissimo percorso museale che si snoda nel suggestivo Palazzo del Podestà – capolavoro di architettura medievale – e che accompagna il visitatore per oltre sette secoli di scultura e arti decorative, si incastonano le due sezioni specialidedicate al Verrocchio, che concludono il percorso espositivo della rassegna monografica.

Per la prima volta è allestita al Bargello l’Incredulità di san Tommaso, apice della scultura del Verrocchio e capolavoro d’ingegno fusorio. Il gruppo monumentale divenne l’opera più celebrata e imitata in scultura in quegli anni, come dimostrano le opere allestite nelle sezione. L’ultima sala della mostra è dedicata al raro Crocifisso ligneo di Verrocchio e declina l’influenza fondante che il grande maestro ebbe anche in questa tecnica.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI