Musica in segno e segno in musica. Giuseppe de Spagnolis e Mario Ricci

Musica in segno e segno in musica. Giuseppe de Spagnolis e Mario Ricci

 

Dal 16 Febbraio 2018 al 18 Marzo 2018

Gaeta | Latina

Luogo: Pinacoteca Comunale d’Arte Contemporanea di Gaeta

Indirizzo: via De Lieto 2-4

Orari: venerdì 17-20; sabato, domenica e festivi 11-13 / 17-20

Enti promotori:

  • Comune di Gaeta
  • Pinacoteca Comunale di Gaeta
  • Associazione Culturale Novecento

Telefono per informazioni: +39 0771.466346

Sito ufficiale: http://www.pinacotecagaeta.it


Comunicato Stampa:
“Musica in segno e segno in musica”: questo il titolo della mostra di Giuseppe de Spagnolis e Mario Ricci nella Pinacoteca Comunale di Gaeta dal 16 febbraio al 18 Marzo 2018.

de Spagnolis, architetto, pittore e scrittore, ha maturato una lunga esperienza in Libia, immerso in un paesaggio dalle forme semplici, volumi puri, superfici bianche, sole accecante e musica del vento, nel silenzio apparente del deserto, elementi che si riverberano inevitabilmente sulla sua pittura in cui appaiono e scompaiono tracce di strumenti musicali “...con inserti a modo di mosaico fino a realizzare immagini cubo-futuriste di forte presa dinamica e sicuro effetto scenografico”, afferma Giorgio Agnisola nell’ intervento in catalogo. Ricci, scultore e pittore, allievo in Accademia di Nicola Carrino, simula il rilievo e lo spazio nel piano della tela evocando la terza dimensione. “Ricci ci intrattiene sulla complessità dei nostri atti percettivi e richiama la nostra attenzione su ciò che si manifesta in un’opera creativa e su ciò che,latente, ci invita a prendere parte riempiendo delle nostre emozioni e delle nostre conoscenze ciò che non è visibile”, scrive Marcello Carlino nell’intervento in catalogo.

Si tratta di due artisti oramai nel pieno della loro esperienza creativa, già conosciuti ed apprezzati dalla critica e dal pubblico che pur nelle loro diverse modalità stilistiche offrono in visione opere che esprimono “ritmo musicale”. 
Inaugurazione venerdì 16 febbraio ore 17 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI