Lucca Biennale – Paper | Art | Design

Opera work in progress di Manuela Granziol, Lucca Biennale edizione 2018

 

Dal 04 Agosto 2018 al 27 Settembre 2018

Lucca

Luogo: sedi varie

Costo del biglietto: intero € 10, ridotto € 8 (over 65, giovani fino ai 30 anni, residenti a Lucca, gruppi di minimo 10 persone, soci Coop, soci Touring Club, visitatori Torre Guinigi e Torre delle Ore). Ingresso gratuito per bambini fino ai 10 anni, giornalisti muniti di tesserino e guide turistiche, disabili e accompagnatori. Con il biglietto si accede a entrambe le sedi della mostra: Palazzo Ducale e Mercato del Carmine

Telefono per informazioni: +39 0583 928354

E-Mail info: info@cartasia.it

Sito ufficiale: http://https://www.luccabiennale.com


Comunicato Stampa:
Tradizione, cultura, innovazione e sostenibilità. Questo e molto altro è Cartasia-Lucca Biennale 2018, manifestazione tutta dedicata alla carta e al cartone giunta alla nona edizione, in programma a Lucca dal 4 agosto al 27 settembre. 
 
Il legame con la tradizione dell’industria cartaria presente a Lucca sin dal Medioevo è forte e, a partire da questa edizione, viene rappresentato anche nel nome, che da Cartasia diventa “Lucca Biennale – Paper | Art | Design”. Del resto, la prima manifestazione al mondo dedicata alla carta non poteva non nascere e svilupparsi a Lucca, dove l’industria cartaria si è sviluppata, dalle valli scendendo poi fino alla Piana e arrivando a essere uno tra i distretti del settore più grandi al mondo. Tradizione e innovazione, quindi. E di innovazione si parla anche alla Biennale, non tanto per quelli che sono i processi di produzione della carta, ma per come questa può essere utilizzata in vari settori, dall’architettura al design, passando, ovviamente, per l’arte. Non a caso si tratta di una “Biennale”, a sottolineare la valenza artistica della kermesse che negli anni si è ritagliata una posizione autorevole a livello internazionale e vuole confermarsi uno spazio di confronto sui grandi temi dell’attualità, sulle nuove tendenze artistiche e culturali, capace di rivolgersi e coinvolgere addetti del settore, appassionati, artisti, designers, studenti o semplici curiosi.Tutto in un’ottica di sostenibilità, perché carta e cartone possono davvero andare a sostituire materiale scarsamente ecocompatibili, come la plastica.
 
Ovviamente, anche in questa nona edizione, non manca l’elemento “cultura”, che si rispecchia soprattutto nelle mostre: quella indoor, ospitata a Palazzo Ducale e allo storico Mercato del Carmine, che sarà anche luogo di confronti e dibattiti su presente e futuro di carta e cartone nell’architettura, e quella outdoor, marchio di fabbrica della Biennale, con le statue monumentali a trasformare il centro storico di Lucca in una galleria a cielo aperto. Sono circa 400 gli artistiche hanno partecipato ai tre concorsi per artisti, designer e architettiindetti dalla Biennale per selezionare le opere dell’edizione 2018. Le domande sono arrivate letteralmente da tutto il mondo,sottolineando l’internazionalità della manifestazione: Stati Uniti, Germania, Francia, Spagna, Gran Bretagna, Messico, Argentina, Giappone, Korea, Egitto, Cile, Ungheria, Portogallo, Russia, Indonesia, Slovacchia, Polonia, Olanda, Belgio, India, Africa, Grecia, Israele, Iran e Italia. 
 
In questa sua nuova veste, per ogni edizione la Biennale avrà un paese ospite. Il primo sarà la Cina, terra in cui la carta è stata inventata nel I secolo d.C. Per il 2018 verrà organizzato intanto un primo focus con talk, eventi e una particolare vetrina per gli artisti cinesi, grazie alla realizzazione di un’architettura in cartone al Mercato del Carmine. In collaborazione con le università di Tongji (Shanghai) e Tsinghua (Pechino), infatti, verrà creato un vero e proprio padiglione in carta che ospiterà un’esposizione dedicata esclusivamente alla Cina. 
Sempre a partire da quest’anno,Lucca Biennale conferirà dei premi agli artisti ospiti della kermesse, riconosciuti tra i più interessanti del panorama internazionale. Lamenzione d’onoreandrà allo scultore britannico James Lakeche utilizza il cartone per le sue opere. Verrà invece annunciato in un secondo momento il premio alla carriera.
 
Nel programma di Lucca Biennale non mancheranno come da tradizione i momenti dedicati ai più piccoli, con laboratori che includeranno sempre l’utilizzo di carta e cartone tra gli strumenti offerti ai bambini per le varie attività che variano dal collage all’origami, passando per tecniche di ritratto e stampa.  

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI
 
LA MAPPA
  MOSTRE
Indicazioni stradali da: