Amore, musei, ispirazione. Il Museo dell’innocenza di Orhan Pamuk a Milano

Il Museo dell’innocenza di Orhan Pamuk a Milano

 

Dal 19 Gennaio 2018 al 24 Giugno 2018

Milano

Luogo: Museo Bagatti Valsecchi

Indirizzo: via Gesù 5

Orari: da martedì a domenica 13-17.45 (chiuso tutti i lunedì)

Curatori: Lucia Pini, Laura Lombardi

Enti promotori:

  • Museo Bagatti Valsecchi
  • Accademia di Belle Arti di Brera
  • Con il sostegno di Regione Lombardia

Costo del biglietto: intero € 9, ridotto € 6 (Il mercoledì, Universitari con tessera badge, Adulti sopra i 65 anni), bambini e ragazzi tra 6 e 18 anni € 2, gratuito ambini fino a 5 anni compresi, accompagnatori di persone con disabilità, amici del Museo Bagatti Valsecchi

Telefono per informazioni: +39 02 7600.6132

E-Mail info: info@museobagattivalsecchi.org

Sito ufficiale: http://https://museobagattivalsecchi.org


Comunicato Stampa:
Il Museo dell’innocenza del premio Nobel Orhan Pamuk arriva al Bagatti Valsecchi con una mostra internazionale che porta da Istanbul a Milano, la celebre storia d’amore di Kemal e Füsun, protagonisti del romanzo omonimo.

Dal 19 gennaio al 24 giugno 2018, con il sostegno di Regione Lombardia, saranno esposte presso la casa museo di via Gesù ventinove vetrine dove immagini e oggetti dalla forte capacità evocativa raccontano la storia dei due protagonisti, facendo affiorare al tempo stesso la magica atmosfera della Istanbul degli anni Settanta e Ottanta. Il percorso è arricchito da istallazioni video in cui è la voce dello stesso Orhan Pamuk a raccontare il senso della straordinaria operazione museale e a illustrarne il legame con il Museo Bagatti Valsecchi.

A Milano le vetrine dialogheranno con gli avvolgenti ambienti della casa museo, luogo amato e frequentato dallo stesso Kemal nel romanzo Il Museo dell’innocenza, di cui è protagonista. La mostra crea così un “museo nel museo”, dando vita a un corto circuito Milano/Istanbul e realtà/finzione in cui il visitatore si troverà a calcare le orme dello stesso Kemal. A guidarlo sarà il filo rosso del collezionismo, dove l’accento cade sugli oggetti quotidiani e sulla loro straordinaria capacità evocativa.

Concepita in stretta collaborazione con la Innocence Foundation e Orhan Pamuk, la mostra Amore, musei, ispirazione. Il Museo dell’innocenza di Orhan Pamuk a Milano è curata da Lucia Pini e Laura Lombardi, si avvale dell’allestimento dello studio Lissoni Associati e nasce dalla collaborazione tra il Museo Bagatti Valsecchi e l’Accademia di Belle Arti di Brera, con il sostegno di Regione Lombardia. Allo sguardo fresco e originale degli allievi dell’Accademia è affidata la progettazione dei materiali di comunicazione e l’accompagnamento di visite guidate speciali alla mostra.

Eventi collaterali

Giovedì 15 febbraio, ore 19
Lettura scenica con Serra YIlmaz
Serra YIlmaz, attrice di origini turche, sarà la prima ospite di una serie di letture ad alta voce di brani del romanzo Il museo dell'innocenza di O. Pamuk (edito da Einaudi). Gli altri appuntamenti saranno 8 e 29 marzo, sempre ore 19.00. Il costo del biglietto è di 9 euro.
Info e prenotazioni: prenotazioni@museobagattivalsecchi.org 

Sabato 24 febbraio, 24 marzo, 21 aprile, 26 maggio e 16 giugno ore 15.30
Visite guidate alla mostra
Saranno gli stessi studente dell'Accademia di Belle Arti di Brera, coadiuvati e formati dal responsabile dei servizi educativi del Museo, ad accompagnare i visitatori alla scoperta della mostra. La visita è gratuita, inclusa nel biglietto d'ingresso.
Info e prenotazioni: prenotazioni@museobagattivalsecchi.org 

Sabato 3 marzo, 7 aprile, 5 maggio, 9 giugno, ore 15.30 Laboratorio per famiglie La mia storia in una scatola è il nuovo laboratorio del Museo dedicato ai bambini e alle famiglie: cosa contengono e come sono costruite le vetrine realizzate da O. Pamuk per il suo museo? Porta in Museo il tuo piccolo kit di ricordi e tornerai a casa con una scatola tutta tua!
Bambini dai 6 anni: 2,00 euro
Adulti accompagnatori: 9,00 euro
Info e prenotazioni: prenotazioni@museobagattivalsecchi.org 



SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI