About Books. Shubigi Rao - Jaro Varga

© Ph. Adam Šakový | Jaro Varga, In Someone's Else Dream, 2017, installazione site specific / site specific installation

 

Dal 03 Ottobre 2018 al 03 Novembre 2018

Roma

Luogo: AlbumArte

Indirizzo: via Flaminia 122

Orari: dal martedì al sabato dalle ore 15 alle ore 19

Curatori: Lýdia Pribišová

Costo del biglietto: Ingresso gratuito

Telefono per informazioni: +39 06 3243882

E-Mail info: info@albumarte.org

Sito ufficiale: http://www.albumarte.org


Comunicato Stampa:
Mercoledì 3 ottobre 2018 inaugura ad AlbumArte, spazio indipendente per l’arte contemporanea, la doppia mostra personale degli artisti Shubigi Rao(Mumbai, India, 1975) e Jaro Varga (Trebišov, Repubblica Slovacca, 1982) dal titolo About Books, a cura di Lýdia Pribišová.
La mostra presenta per la prima volta in Italia una serie di opere appositamente riallestite per gli spazi di AlbumArte.
Entrambi gli artisti – pur provenendo da differenti contesti culturali, sociali e politici – condividono una ricerca artistica affine dove il concetto di biblioteca viene considerato come costrutto sociale prodotto da un determinato momento storico, spazio di conoscenza e archiviazione ma anche di esclusione e strumentalizzazione politica.
 
L’artista Shubigi Rao, di base a Singapore e vincitrice recentemente del prestigioso Premio della Giuria del Signature Art Prize 2018, include tra i suoi campi di indagine la storia, l’archeologia, la neuroscienza, la linguistica e l’epistemologia. All’interno della mostra propone Written in the Margins, una serie di video e un disegno di grande formato tratti dal più ampio progetto in progress iniziato nel 2013 Pulp: A Short Biography of the Banished Book, uno studio sulla storia della repressione e della censura condotta attraverso l’indagine su collezioni, archivi e biblioteche, sia pubbliche che private. Attraverso le vicende di questi luoghi, Shubigi Rao ha raccolto diverse storie sul sistematico sradicamento del sapere, l’oppressione attraverso il linguaggio e la resistenza civile a questi fenomeni.
 
L’artista slovacco Jaro Varga lavora con un ampio spettro di tematiche che abbracciano la topografia geopolitica, gli archivi, la fallibilità delle istituzioni, gli eventi storici dimenticati, le memorie e le storie intime. Per About Books presenta tre installazioni site-specific: Library, bianca e anonima biblioteca domestica che invita i visitatori a porre, sulla sua superficie, i loro titoli preferiti, andando a definirsi sia come lavoro partecipativo che particolare indagine sulle tendenze sociali e politiche locali; Untitled II è invece una collezione di titoli di libri che, in modi diversi, contengono la parola ‘end’, ovvero fine. In Someone’s Else Dream, infine, è un insieme di copertine di libri cancellate che riportano una frase ispirata agli scritti di Foucault presenti nella sua Storia della sessualità: “Non posso liberarmi dall’oppressione del potere, della conoscenza e della sessualità”. 
 
La mostra è stata realizzata con il supporto dello Slovak Art Council, dell’Istituto Slovacco a Roma e il National Arts Council Singapore.
 
 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI