BANKSY A VISUAL PROTEST

Banksy, Jack and Jill (Police Kids), 2005

 

Dal 08 Settembre 2020 al 11 Aprile 2021

Roma

Luogo: Chiostro del Bramante

Indirizzo: Arco della Pace 5

Orari: Da lunedì a venerdì 10.00 – 20.00. Sabato e domenica 10.00 – 21.00 (la biglietteria chiude un’ora prima)

Telefono per informazioni: +39 06 68809035

E-Mail info: infomostra@chiostrodelbramante.it

Sito ufficiale: http://www.chiostrodelbramante.it



All’interno dell’architettura cinquecentesca del Chiostro del Bramante trova spazio l’artista “sconosciuto” più famoso al mondo: la mostra BANKSY A VISUAL PROTEST, precedentemente annunciata per la primavera-estate e posticipata a causa dell'emergenza sanitaria, arriva a Roma dall'8 settembre 2020 all'11 aprile 2021.

Oltre 90 opere, in un percorso espositivo rigoroso, raccontano la ricerca di Banksy, che ha conquistato il pubblico con ironia, denuncia, politica, intelligenza, protesta.
Da Love is in the Air a Girl with Balloon; da Queen Vic a Napalm, da Toxic Mary a HMV, dalle stampe  realizzate per Barely Legal, una delle più note mostre realizzate, ai progetti discografici per le copertine di vinili e CD. Con questo nuovo progetto espositivo DART – Chiostro del Bramante prosegue il suo impegno nel raccontare al pubblico l’arte attraverso i protagonisti: ora è il turno di Banksy con una visione completa del suo linguaggio artistico diretto e provocatorio.

Si conferma anche la proposta, per chi visita l’esposizione, non solo di scoprire Banksy, ma anche di ammirare, sempre dall’interno del Chiostro, un’altra personalità solo apparentemente distante come Raffaello con Sibille e Profeti, affresco appena restaurato e visibile, con una prospettiva straordinariamente insolita, al primo piano, da una grande finestra nella Sala delle Sibille.

Raffaello e Banksy: due artisti divisi da 5 secoli ma più vicini di quanto si possa credere. Tra capacità innovativa, immagini divenute icone, muri dipinti, fama mondiale un incontro impossibile diventa reale, un dialogo aperto tra storie, mondi e arte.


SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI