Residenze #3 - Juan Zamora. ORA (bajo al cielo de la boca)

Juan Zamora, Cradle-homo sapiens garden. Installatio, a skull with a plant in its paladar, 30x30x75 cm., 2016

 

Dal 23 Novembre 2017 al 20 Gennaio 2018

Roma

Luogo: AlbumArte

Indirizzo: via Flaminia 122

Orari: dalle ore 15 alle ore 19

Curatori: Paola Ugolini

Enti promotori:

  • Real Academia de España en Roma

Costo del biglietto: ingresso gratuito

E-Mail info: info@albumarte.org

Sito ufficiale: http://www.albumarte.org


Comunicato Stampa:
L’artista spagnolo Juan Zamora (Madrid, 1982), borsista presso la Real Academia de España en Roma nel 2016, vincitore del prestigioso Premio Fundación Princesa de Girona (FPdGi) de Artes y Letras nel 2017 e in residenza d’artista presso ResidencyUnlimited (New York) nel 2018, inaugura giovedì 23 novembre ad AlbumArte la sua prima mostra personale in Italia a cura di Paola Ugolini, terzo appuntamento del progetto AlbumArte | Residenze, che porta negli spazi di AlbumArte opere prodotte esclusivamente durante residenze d’artista ed esposte per la prima volta in Italia. 

Corpo centrale della mostra, un ciclo di lavori sviluppato tra il 2014 e il 2016 durante una residenza d’artista presso la Nirox Foundation di Johannesburg (Sudafrica), situata in quella che nel 1999 è stata dichiarata dall’UNESCO ‘Culla dell’Umanità’ perché luogo di ritrovamento di alcuni tra i più antichi reperti umani e dove è nata la prima forma di linguaggio. 

Il progetto ORA (bajo al cielo de la boca) reinterpreta in chiave poetica l’emergere della prima forma di linguaggio dell’Homo Sapiens, radice primordiale di tutte le lingue contemporanee, focalizzando la sua attenzione sullo studio delle lingue khoisan (ancora parlate in alcune zone dell’Africa sudoccidentale) e la loro nascita in relazione all’imitazione del rumore del cadere ritmico delle gocce d’acqua nelle caverne preistoriche. 

Dopo la tappa spagnola nel Museo Nacional y Centro de Investigación de Altamira(2016), in mostra una serie di disegni, sculture e video installazioni, riadattati site specific o creati appositamente per gli spazi di AlbumArte, che creano una relazione mistica tra l’origine del linguaggio orale dell’uomo e il contesto naturale dove è nato. 

Juan Zamora sviluppa la sua ricerca artistica in costante dialogo tra poesia visuale e indagine scientifica (dalla biologia all’archeologia); utilizzando materiali naturali e gesti solo in apparenza semplici affronta questioni più complesse, intimamente legate all’origine e all’essenza dell’Uomo in rapporto con la natura e le sue trasformazioni.  

Il progetto di mostra ORA (bajo al cielo de la boca) è stato realizzato grazie al supporto della Nirox Foundation di Johannesburg, in collaborazione con l’Ambasciata di Spagna a Pretoria.

Inaugurazione giovedì 23 novembre 2017 ore 18.30

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI