Stefano Trappolini. problematiche risorse

Stefano Trappolini, dall’installazione Viaggiatori viaggianti, 2013, tecnica mista e combustione su cartapaglia, cm. 32x22

 

Dal 10 Novembre 2018 al 25 Novembre 2018

Santa Marinella | Roma

Luogo: Castello di Santa Severa

Indirizzo: SS1 Via Aurelia Km 52,600

Curatori: Romina Guidell

Enti promotori:

  • Regione Lazio
  • LAZIOcrea
  • Mibac
  • Comune di Santa Marinella

Costo del biglietto: intero euro 8, ridotto euro 6. La biglietteria chiude un'ora prima

Telefono per informazioni: +39 06.3996.7999

Sito ufficiale: http://www.castellodisantasevera.it/


Comunicato Stampa:
Continua al Castello di Santa Severa il ciclo delle Exhibit organizzate da CoopCulture per il Comune di Santa Marinella e curate da Romina Guidelli, in collaborazione con la Regione Lazio Lazio Crea. Dopo il successo di Patrizia Molinari con la sua MEDITERRANEO, sabato 10 novembre alle ore 17.00 sarà aperta al pubblico la Exhibit dedicata all’opera di Stefano Trappolini, PROBLEMATICHE RISORSEL’inaugurazione della mostra avverrà presso la bellissima Sala Pyrgi che accoglierà la grande installazione pittorica Viaggiatori Viaggianti composta da 51 opere pittoriche, di cui 10 inedite, presentata la prima volta presso il Museo nazionale preistorico etnografico Luigi Pigorini in Roma; mentre nella Sala del Camino sarà allestita l’installazione che da il titolo alla mostra, realizzata dall’artista per il Castello di Santa Severa, problematiche risorse.

"Le 51 opere pittoriche che compongono la grande opera Viaggiatori Viaggianti racconta i percorsi e le esperienze di sagome-uomini attraverso il colore e il gesto. E’ possibile osservare similitudini e dissomiglianze nelle sagome che costellano i lavori dell’artista, ma la serialità del modulo evoca e definisce il concetto di differenza per fare spazio a quello di uguaglianza: i viaggiatori di Trappolini sono profondamente simili perché anche quando colore cambia, forma non muta, né s’interrompe moto. Quel movimento che nell’arte di Trappolini è atto compiuto dall’immagine stessa (le sue sagome sono bloccate nel momento di un passo in avanti, sempre) e rappresenta lo spirito della ricerca: progredire, in ogni senso, per riconoscere, conoscere, accogliere, incontrare, perdere, ritrovare nuovo, mantenere memoria. Il valore dell’esperienza acquisita durante il viaggio supererà l’ambizione al raggiungimento della meta. Non conta la partenza, non è previsto arrivo, quando la vera bellezza è vivere nella propria vita e saper rispettare e riconoscere in quella degli altri il moto perpetuo di viaggiatori viaggianti". 
Romina Guidelli 

La mostra è visitabile da sabato 10 a domenica 25 novembre dal martedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 16; sabato, domenica e festivi dalle ore 10.30 alle ore 17

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI