Assonanze, l'inattesa poetica della natura

Assonanze, l'inattesa poetica della natura. Piergiuseppe Anselmo, Lorenzo Avico, Riccarda Montenero, Ullic Narducci Morard

 

Dal 03 Maggio 2018 al 19 Maggio 2018

Torino

Luogo: Mutabilis Arte

Indirizzo: via dei Mille 25c

Orari: da martedì a venerdì 15-19; sabato 10:30-13 / 15-19

Telefono per informazioni: +39 011 19703172

E-Mail info: info@mutabilisarte.com

Sito ufficiale: http://mutabilisarte.com/


Comunicato Stampa:
s. f. [der. di assonare]
forma di rima imperfetta (...) che si ha quando, in due o più versi, le parole terminali contengono le stesse vocali a cominciare da quella accentata (...): "fame-pane"

Per estensione
somiglianza armonica di suoni, colori, forme: "ricordare una parola per assonanza con un'altra"

Piergiuseppe Anselmo, Lorenzo Avico, Riccarda Montenero, Ullic Narducci Morard, quattro fotografi che collaborano con Mutabilis e ne condividono una visione progettuale creativa e una ricerca estetica affine, nell'ambito della prima edizione di Fo.To. Fotografi a Torino, che si svolge dal 3 maggio al 29 luglio 2018.

Artisti accomunati dalla passione per la fotografia, per il bianco e nero, condividono la ricerca dello spazio onirico e la voglia di indagarne gli aspetti emozionali.

Partecipano a un unico progetto che per assonanza sottolinea le esperienze differenti, ma anche l’affinità poetica corale, valorizzando le singole energie creative.

Personali visioni, in equilibrio tra realtà e fantasia, in cui l'inattesa poetica della natura fa da filo conduttore ad una storia.

L'importanza espressiva della luce che ispira l'idea personale di astrazione e l’accomuna a una ricerca poetica dell'immagine mentre ciascuno, libero di trascendere il mondo circostante, lavora in solitudine sprofondato nei propri pensieri, esplora il lato emotivo dello spazio senza limite.

Il profondo legame tra il fotografo e la realtà che lo circonda ha una risonanza intima, diversa per ciascuno, una ricerca senza fine che nella quotidiana corsa verso il futuro ci offre l'opportunità di assaporare il qui e l’ora.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI