Francesca Malatesta. Il Doppio

Francesca Malatesta. Il Doppio, Galleria Itinerarte, Venezia

 

Dal 25 Novembre 2017 al 02 Dicembre 2017

Venezia

Luogo: Galleria Itinerarte

Indirizzo: Campo della Carità 1046

Orari: Lunedì 15-19,30; Martedì - domenica 10-19,30

Curatori: Maria Palladino, Alessandro Bellotto

Costo del biglietto: Ingresso gratuito

E-Mail info: info@marianovella.net


Comunicato Stampa:
Sabato 25 novembre alle ore 19,00, presso la Galleria Itinerarte di Venezia, Dorsoduro 1046 (Campo della Carità, nei pressi delle Gallerie dell’Accademia), inaugurerà la mostra “Il Doppio”, personale della pittrice Francesca Malatesta.

A cura di Maria Palladino Direzione artistica Alessandro Bellotto - TANIS ROOT United Arts Il concetto di “connessione” appare essere la chiave di lettura portante nella pittura di Francesca Malatesta: la giovane artista passa attraverso la figurazione per arrivare al trattamento astratto della materia, secondo un procedimento operativo che richiama l’action painting nell’incisività del gesto e dell’azione, l’arte informale, nella spontaneità esecutiva che si rifà alle tecniche automatiche surrealiste, al Surrealismo tout court, nell’individuazione suggerita di forme e aggregazioni di materia sulla superficie dell’opera, così come ad esempi di espressività libera e svincolata da qualsiasi parametro direttivo e inoltre ai grafismi di derivazione orientale.
“Connessione” in termini di binomio astratto-figurativo quindi, ma anche materiale-spirituale, che prende le mosse da una grande passione, quella dell’autrice per il suo lavoro, campo di liberazione delle emozioni e della pura istintività, lì dove il controllo della razionalità viene meno e l’inconscio intesse un muto e significativo dialogo con il colore.
Da qui il significato del “doppio” messo in evidenza in questa personale: la coesistenza dei poli opposti in tutti gli ambiti d’indagine, esplorati dalle diverse discipline nel corso dei secoli: medico, religioso, parapsicologico, scientifico, matematico, filosofico, letterario. La dualità di corpo-spirito, intuibile nel disporsi insieme casuale e armonico, di un’armonia sottesa alla coscienza, del colore sul supporto, richiama altresì alla mente l’idea di interdipendenza e di collegamento, biologico, organico e psichico: nell’individuo stesso, come fra identità distinte o gemelle e unite insieme da rapporti strutturali, oppure in termini di entaglement o empatia. Emergono dal sovrapporsi e intrecciarsi delle colature e gocciolamenti di colore visioni multidimensionali, prospettive geografiche, euritmia cosmica primordiale, il fluire e disporsi incidentale e ordinato degli elementi biologici, paesaggi immaginari in cui è possibile individuare fisionomie e associazioni fantastiche. Le opere, disposte a coppie o multipli di due, ripercorrono il senso simbolico del numero e dei suoi multipli, nella divisione che ricerca l’unità, la tensione verso l’equilibrio e la concordanza dei contrari propria ad ogni essere vivente.
La pittura di Francesca Malatesta si offre pertanto ad una lettura a più livelli, aprendosi ad una dimensione che procede oltre l’esperienza sensibile per avvicinarsi a quei campi d’interesse tuttora soltanto intuibili e percepibili come procedenti oltre la nostra realtà fenomenica, nella sfera dell’Essere e della mente.

Maria Palladino

FRANCESCA MALATESTA Nasce a S. Giovanni Rotondo (Foggia) nel 1988, attualmente vive e lavora a Squinzano (Lecce). Diplomata all’Accademia di Belle Arti di Lecce, è attualmente studentessa di storia dell’arte all’Università degli Studi di Bari Aldo Moro. PUBBLICAZIONI GRAFICHE, MOSTRE COLLETTIVE E PERSONALI 2006 Grafica per l’opera: “Una rete gettata nel mare del tempo. Giovanni Paolo II, il Pontefice dell’amore ” di Aurora Guerrieri Romano, Tipografia Vaticana. 2008 Grafica per l’opera: “Non calpestate fiori, ogni bambino è un fiore ” di Aurora Guerrieri Romano, Edizioni Publigraph. 2012 - Grafica per l’opera: “Il tumore dello Spirito” di Aurora Guerrieri Romano, Tipografia Vaticana. 2013 - Grafica per l’opera: “La Via Crucis alla Luce della Fede ” di Aurora Guerrieri Romano, Tipografia Vaticana. 2015 - Grafica per l’opera: “Mons. Nicola Riezzo, il Vescovo dal Cuore Mariano” di Aurora Guerrieri Romano, Tipografia Vaticana. 2016 - Esposizione dell’opera “Vibrazioni dell’anima”, presso Fondazione Palmieri Lecce, in occasione della presentazione del libro di poesie “Ai margini dell’Anima” della scrittrice Anna Leo; Personale di pittura “Vibrazioni dell’anima”, presso Fondazione Palmieri, Lecce. 2017 - Esposizione di varie opere in occasione della Collettiva, organizzata dall’Associazione Vitruvio, in onore della “giornata internazionale della poesia ” indetta dall’UNESCO presso I.T. "G. Deledda" ( Le); Esposizione dell’opera “Mediterraneo” presso Fondazione Palmieri, Lecce, in occasione della presentazione del libro di poesie “Sulle Ali del Salento” della scrittrice Aurora Guerrieri Romano; Esposizione pittorica in occasione dei Laboratori Didattici di Pittura, presso il Castello di Corigliano d’Otranto (LE); Collettiva di Pittura, Fotografia e Scultura presso Galleria “La Fornace”, Galatina; Personale di pittura “Il giorno di Eva”, presso Chiostro Comunale F.P. Ferrandina S. Giovanni Rotondo (FG). La mostra resterà visitabile fino al 2 dicembre. Orario di apertura: lunedì 15,00 - 19,30. Martedì - domenica 10,00 - 19,30. Ingresso libero. Per informazioni: Galleria Itinerarte: info@marianovella.net https://www.facebook.com/ITINERARTEVENICE/ http://www.marianovella.net/itinerarte/ @ITINERARTEVENICE Maria Palladino: ph. +39 3341695479 audramsa@outlook.it Alessandro Bellotto: ph. +39 3393928284 alessandro8bellotto@gmail.com http:// http://www.alessandrobellotto.com/ http://tanisroot.com/

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI