Museo Archeologico Nazionale di Napoli | Dal 28 marzo al 30 giugno 2019

I capolavori di Canova dialogano con le opere classiche in un sorprendente confronto che evidenzia un legame unico tra un artista moderno e l’arte antica.
I capolavori di Canova dialogano con le opere classiche in un sorprendente confronto che evidenzia un legame unico tra un artista moderno e l’arte antica.

Il MANN di Napoli e l'Ermitage di San Pietroburgo fanno emergere per la prima volta in una mostra il legame profondo tra Antonio Canova e il mondo classico, che rese il grande scultore agli occhi dei suoi contemporanei un “novello Fidia”, grazie anche alla capacità dell'artista di sradicare e rinnovare l’Antico attraverso lo studio della natura e la continua tensione verso il raggiungimento di bellezza e armonia assolute.

 

FOTO


Canova, l'Antico e l'attualità del classico

Antonio Canova, Amorino con le ali, 1792 - 1795, Marmo, 54.5 x 142 x 48 cm | Foto: © Alexander Koksharov, San Pietroburgo, Museo Statale Ermitage, 2019
Antonio Canova, Amorino con le ali, 1792 - 1795, Marmo, 54.5 x 142 x 48 cm | Foto: © Alexander Koksharov, San Pietroburgo, Museo Statale Ermitage, 2019
   
 
  • Antonio Canova, Amorino con le ali, 1792 - 1795, Marmo, 54.5 x 142 x 48 cm | Foto: © Alexander Koksharov, San Pietroburgo, Museo Statale Ermitage, 2019
  • Antonio Canova, Le Tre Grazie, 1812 - 1816, Marmo, 103 х 182 x 64 cm | Foto: © Leonard Kheifets, San Pietroburgo, Museo Statale Ermitage, 2019
  • Antonio Canova, Danzatrice con le mani sui fianchi, 1811, Marmo, 76 x 179 х 67 Foto: © Alexander Koksharov, San Pietroburgo, Museo Statale Ermitage, 2019
  • Ercole Farnese, Ultimo quarto II secolo d.C. (tarda età antonina/età severiana), Marmo pentelico, 317 cm, Roma, Terme di Caracalla - Collezione Farnese Napoli, Museo Archeologico Nazionale
  • Antonio Canova, Paride, 1807-1812, Marmo, 79.5 x 200 x 64.5 cm, Asolo, Museo Civico
  • Antonio Canova, Teseo vincitore del Minotauro, 1781 - 1783, Gesso, 152 x 160 x 90, Possagno, Gypsotheca e Museo Antonio Canova
  • Venere Callipigia, Metà II secolo d.C., Marmo bianco, 152 cm, Collezione Farnese Napoli, Museo Archeologico Nazionale
  • Busto loricato di Antonino Pio, Metà II secolo d.C, Marmo bianco, 80 cm, Collezione Farnese Napoli, Museo Archeologico Nazionale
  • Antonio Canova, Testa del Genio della morte, 1791, Marmo, 36 х 86 x 38 cm | Foto: © Alexander Koksharov, San Pietroburgo, Museo Statale Ermitage, 2019
  • Antonio Canova, Apollo che si incorona, 1781 - 1782, Marmo, 41.9 x 84.7 x 26.4 cm, Los Angeles, The J. Paul Getty Museum
  • Endimione dormiente, Frammento di un gruppo con Selene ed Endimione, Copia romana da originale greco del II secolo a.C., Marmo, San Pietroburgo, Museo Statale Ermitage
  • Antonio Canova, Amorino (Amorino Campbell), 1787 - 1789, Gesso, 48 x 142 x 54 cm, Roma, Collezione privata
  • Antonio Canova, Le Tre Grazie, 1812 - 1816, Marmo, 103 x 64 x 182 cm | Foto: © Leonard Kheifets, San Pietroburgo, Museo Statale Ermitage, 2019
  • Antonio Canova, Amore e Psiche stanti, 1803, Marmo, 49.5 х 150 x 60 cm | Foto: © Alexander Koksharov, San Pietroburgo, Museo Statale Ermitage, 2019
   

COMMENTI

VEDI ANCHE


L'arte della luce: Luce per l'arte foto | Con Rimani i luoghi d'arte risplendono di nuova luce L'arte della luce: Luce per l'arte Da Napoli a Torino, da Firenze a Venezia, da Tintoretto a Canova, la luce su misura per i capolavori dell'arte italiana è firmata Rimani.   Tiziano, un secolo di capolavori foto | Tiziano Tiziano, un secolo di capolavori Le mille sfumature del Cinquecento nei capolavori di Tiziano.   Preraffaelliti. Rinascimento moderno foto | Forlì | Museo Civico San Domenico | Fino al 30 giugno 2024 Preraffaelliti. Rinascimento moderno A Forlì, i Preraffaelliti incontrano i grandi Maestri del Rinascimento italiano.   Dalla realtà all’astrazione foto | Brescia | Museo di Santa Giulia Dalla realtà all’astrazione In mostra a Brescia la poetica di Franco Fontana, pioniere della fotografia.   Ukiyoe. Dal Giappone visioni di un mondo fluttuante foto | Museo di Roma | Dal 20 febbraio al 23 giugno 2024 Ukiyoe. Dal Giappone visioni di un mondo fluttuante 150 capolavori dell’Ukiyoe raccontano a Roma la storia di un incontro tra Italia e Giappone che si rinnova da 200 anni.   EL GRECO foto | Milano | Palazzo Reale | Dall'11 ottobre 2023 al 25 febbraio 2024 EL GRECO L'imperdibile mostra dedicata al grande pittore Doménikos Theotokópoulos, noto al mondo come El Greco.   Fidia l'immortale foto | Roma | Musei Capitolini | Dal 24 novembre 2023 al 5 maggio 2024 Fidia l'immortale I Musei Capitolini - Villa Caffarelli di Roma, ospitano la prima mostra monografica dedicata a Fidia, già nell'antichità considerato il più grande scultore di tutti i tempi.   Torino 100% Liberty foto | Torino | Palazzo Madama | Dal 26 ottobre 2023 al 10 giugno 2024 Torino 100% Liberty In mostra a Torino la travolgente storia del In mostra a Torino la travolgente storia del Liberty e del suo imprescindibile legame con la città piemontese.   Eterno femminino foto | Trieste | Museo Sartorio | Dal 21 dicembre 2023 al 1° aprile 2024 Eterno femminino Capolavori della scuola triestina in mostra al Museo Sartorio, luogo d'elezione per ritratti di donne dal fascino senza tempo.   Tra i palazzi di Genova, città delle meraviglie foto | In attesa dei Rolli Days alla scoperta dei tesori UNESCO della città Tra i palazzi di Genova, città delle meraviglie Viaggio tra i palazzi di Genova, dimore da sogno a cui il grande pittore fiammingo Pieter Paul Rubens all’inizio del ‘600 dedicò un intero libro di disegni.   Lorenzo Lotto e Pellegrino Tibaldi. Capolavori dalla Santa Casa di Loreto foto | Cuneo | Complesso Monumentale di San Francesco | Dal 25 novembre 2023 al 17 marzo 2024 Lorenzo Lotto e Pellegrino Tibaldi. Capolavori dalla Santa Casa di Loreto Sulle tracce della Madonna di Loreto, arte, storia e religione tra le Marche e il Piemonte.   Turning Heads foto | Anversa | KMSKA - Royal Museum of Fine Arts | Fino al 24 gennaio 2024 Turning Heads Capolavori assoluti di Bruegel, Rubens, Vermeer, Rembrandt, e non solo, arrivano ad Anversa da ogni dove per darsi appuntameno in una mostra unica.