Torino | Museo Nazionale del Cinema - Mole Antonelliana | 25 settembre 2019 al 6 gennaio 2020
Un focus sullo stretto legame tra fotografia e ruolo sociale della scienza sul finire del XIX secolo e l'inizio del XX secolo.

Il Museo Nazionale del Cinema di Torino ospita la mostra I 1000 volti di Lombroso che presenta, per la prima volta al pubblico, una selezione di fotografie appartenenti al fondo fotografico dell’Archivio del Museo di Antropologia criminale “Cesare Lombroso” dell’Università di Torino, in parte restaurate per l’occasione.

Padre fondatore della criminologia, gli archivi di facce di Lombroso dialogano con i cataloghi antichi e moderni dei volti che raccontano la mostra #FacceEmozioni. 1500-2020: dalla fisiognomica agli emoji  inaugurata al Museo Nazionale del Cinema il 17 luglio 2019.

Leggi anche
I 1000 volti di Lombroso
#FacceEmozioni. 1500-2020: dalla fisiognomica agli emoji
FOTO - #FacceEmozioni
 

FOTO


I 1000 volti di Lombroso

Ritratto di alienato affetto da “mania” del Frenocomio di Reggio Emilia ad opera di un degente dello stesso istituto, Giovanni Morini | Foto: Giovanni Morini, Stampa all’albumina, 1900 circa
Ritratto di alienato affetto da “mania” del Frenocomio di Reggio Emilia ad opera di un degente dello stesso istituto, Giovanni Morini | Foto: Giovanni Morini, Stampa all’albumina, 1900 circa
   
 
  • Ritratto di alienato affetto da “mania” del Frenocomio di Reggio Emilia ad opera di un degente dello stesso istituto, Giovanni Morini | Foto: Giovanni Morini, Stampa all’albumina, 1900 circa
  • Ritratto di criminale atavico. L’iscrizione a tergo della fotografia riporta il reato: “Uccisore della moglie dormiente con tre colpi di scure nella bocca per gelosia. Condannato a 27 anni.” | Fotografo non identificato, Stampa all'albumina, Fine XIX inizio XX secolo
  • Prostituta di Mar del Plata, Argentina, Nel 1893, Lombroso con Ferrero pubblicò La donna delinquente, la donna normale e la prostituta, primo trattato al mondo sulla delinquenza di genere. Per i due autori, la prostituzione era la forma di delinquenza più tipicamente femminile | Foto: Ulderico Carnaghi, Stampa all'albumina, Fine XIX inizio XX secolo
  • Criminale tatuato, detenuto a Bilbao, Il tatuaggio, che aveva iniziato a diffondersi negli ambienti del carcere e della caserma, fu individuato da Lombroso come una prova dell'atavismo criminale poichè gli storici dell'antichità e gli antropologi ne attestavano la diffusione tra le popolazioni primitive | Fotografo non identificato, Stampa su carta aristotipica, Inizio XX secolo
  • Ritratto di alienato affetto da “schizofrenia” del Frenocomio di Reggio Emilia ad opera di un degente dello stesso istituto, Giovanni Morini | Foto: Giovanni Morini, Stampa all’albumina, 1900 circa
  • Indigeno della terra del fuoco, Ne L’uomo delinquente, pubblicato nel 1876, Lombroso propose la teoria del delinquente nato o atavico, una sorta di moderno selvaggio caratterizzato da connotati fisici quali l'asimmetria del volto e del cranio, la protuberanza delle mandibole | Fotografo non identificato, Stampa all'albumina, Fine XIX inizio XX secolo
  • Ritratto di paziente psichiatrico esaminato con l'estesiometro di Weber, L'estesiometro era un apparecchio che Lombroso utilizzò per misurare la sensibilità tattile dei folli e dei criminali. Questi ritratti fotografici presentano annotazioni contenenti i rilevamenti ottenuti | Fotografo non identificato, Stampe all'albumina, Fine XIX inizio XX secolo.
  • Ritratti di paziente psichiatrico esaminato con l'estesiometro di Weber. L'estesiometro era un apparecchio che Lombroso utilizzò per misurare la sensibilità tattile dei folli e dei criminali. Questi ritratti fotografici presentano annotazioni contenenti i rilevamenti ottenuti | Fotografo non identificato, Stampe all'albumina, Fine XIX inizio XX secolo
  • Giovanni Cortese, giovane detenuto, La criminalità minorile era oggetto d'interesse per Lombroso, che vedeva nell'infanzia una fase in cui il predominio dell'istinto e la carenza di freni morali ricreavano le condizioni di vita dell'uomo primitivo e del delinquente | Da originale stampa alla gelatina ai sali d'argento, Fotografo non identificato, Inizio XX secolo
  • Fotografie segnaletiche di Neumann, ladro d'albergo, Nel 1886 Lombroso propose di applicare i metodi della scienza alle indagini poliziesche. Dieci anni più tardi il suo ex allievo Salvatore Ottolenghi introdusse in Italia tecniche di investigazione scientifica comprendenti l’uso della fotografia segnaletica accanto ai dati antropometrici e delle impronte digitali | Fotografo non identificato, Stampe alla gelatina ai s
  • Fotografie segnaletiche di Etelka Wittemberg, complice di Neumann, ladro d'albergo, Nel 1886 Lombroso propose di applicare i metodi della scienza alle indagini poliziesche. Dieci anni più tardi il suo ex allievo Salvatore Ottolenghi introdusse in Italia tecniche di investigazione scientifica comprendenti l’uso della fotografia segnaletica accanto ai dati antropometrici e delle impronte digitali | Fotografo non identificato, Stampe alla gelatina ai sali d'argento, I
  • Pagina dell’album Delinquenti Napoletani con fotografie segnaletiche frontali e di profilo di prostitute ladre, donato dal criminologo Abele De Blasio a Cesare Lombroso | Fotografo non identificato, Stampe ai sali d'argento, Ante 1906
   

COMMENTI

VEDI ANCHE


Oltre il museo: Anticipazioni di una grande mostra foto | Anteprime online dal 29 novembre 2020 | Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto Oltre il museo: Anticipazioni di una grande mostra In anteprima sul web echi di un altro secolo, per continuare a sognare tempi migliori.   Oltre il museo: Fotografie dal MAST foto | Le mostre online della Fondazione MAST di Bologna | Da novembre 2020 Oltre il museo: Fotografie dal MAST Aspettando tempi migliori, è possibile visitare online le mostre fotografiche del MAST di Bologna e scoprirne i contenuti inediti.   L'arte al femminile foto | Le donne nella storia della pittura italiana L'arte al femminile La ricchezza dell’arte al femminile: a partire dal XVII secolo alcune pittrici riescono a farsi conoscere in ambito europeo, scrivendo la storia della pittura italiana.   Monet, gli Impressionisti e i capolavori del Musée Marmottan Monet di Parigi foto | Bologna | Palazzo Albergati | Dal 29 agosto 2020 al 14 febbraio 2021 Monet, gli Impressionisti e i capolavori del Musée Marmottan Monet di Parigi Un’occasione unica per ripercorrere i passi del movimento pittorico più amato al mondo.   Frida Kahlo. Il Caos dentro foto | Milano | Fabbrica del Vapore | Dal 10 ottobre 2020 al 28 marzo 2021 Frida Kahlo. Il Caos dentro Una mostra immersiva ad alto tasso tecnologico dedicata al mondo interiore di una delle figure più iconiche della storia della pittura.   Dall'underground al cinema: BANKSY – L'arte della ribellione foto | Al cinema | Il 26, 27 e 28 ottobre 2020 Dall'underground al cinema: BANKSY – L'arte della ribellione Arriva sul grande schermo la vera storia dello street artist più famoso al mondo.   Dal Neogene a Marzia Migliora: Lo Spettro di Malthus foto | Gallarate | Museo MA*GA | Dal 10 ottobre al 13 dicembre 2020 Dal Neogene a Marzia Migliora: Lo Spettro di Malthus Il viaggio personale di dell'artista contemporanea nelle antiche miniere di sale della Sicilia.   Cinque mostre da non perdere in autunno - Italia 2020 foto | Mostre imperdibili nell'autunno 2020 Cinque mostre da non perdere in autunno - Italia 2020 Le mostre da segnare in agenda per un autunno all'insegna della grande arte.   La Rivoluzione siamo noi. Collezionismo italiano contemporaneo foto | XNL Piacenza Contemporanea / Galleria Ricci Oddi | Dal 26 settembre 2020 al 10 gennaio 2021 La Rivoluzione siamo noi. Collezionismo italiano contemporaneo Al Centro XNL di Piacenza cinquant'anni di collezionismo italiano raccontano il tempo presente.   Il fascino dannato di Modigliani foto | Al cinema | 12, 13, 14 ottobre 2020 Il fascino dannato di Modigliani Il cinema onora con un docu-film esclusivo uno tra i più grandi artisti del XX secolo nel centenario dalla morte.   Il carosello onirico di Paolo Ventura foto | Torino | CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia | Dal 17 settembre all'8 dicembre 2020 Il carosello onirico di Paolo Ventura In mostra a Torino l'universo fiabesco e surreale del poliedrico artista milanese.   La rinascita dell'Agnello Mistico foto | Gand | MSK - Museum of Fine Arts | Dal 1° febbraio al 30 aprile 2020 La rinascita dell'Agnello Mistico L’Agnello Mistico di Van Eyck prima e dopo il restauro, tra capolavori del primo Rinascimento italiano e opere successive ispirate al Polittico.