Gallerie Lapidarie, il ricordo di Quinto Etuvio Capreolo

Guida Aquileia

Gallerie Lapidarie, il ricordo di Quinto Etuvio Capreolo
Esso domina, con la sua mole imponente, le Gallerie Lapidarie: segnava il recinto funerario, vera e propria "tomba di famiglia" di quest'uomo, nato nell'attuale Francia, a Vienne, dalla carriera militare lunga ed articolata. Congedato, scelse di continuare a vivere ad Aquileia, conosciuta in periodi di stanza, dove morì sessantenne, alla fine del I secolo d.C. Il suo sepolcro è stato scoperto nel 1902 nelle necropoli nord-orientali. Capreolo non si sposò e decise di fare dei suoi ex schiavi la propria famiglia: ad essi apparterebbero le otto tombe secondarie ritrovate. L'epigrafe, però, ricorda solo cinque di essi, Ilo, Epigono, Secundo,Illirico, Eracla: di chi sono le altre tre tombe?