A Firenze cede il pavimento del Corridoio Vasariano e chiude l'ingresso dagli Uffizi

Wikicommons | Corridoi vasariano
 

12/01/2013

Firenze - A darne notizia è il Corriere Fiorentino: a un mese esatto dalla riapertura della sala della Niobe, che era chiusa dalla primavera del 2011 per i lavori di risistemazione del pavimento a seguito del suo cedimento, ora il problema si ripropone in un’altra zona degli Uffizi: all'ingresso del Corridoio Vasariano, nella sala 34, detta anche “dei Lombardi”. Così, dall'inizio di febbraio, e per alcune settimane, l’ingresso al famoso percorso sopraelevato lungo circa un chilometro che collega Palazzo Vecchio con Palazzo Pitti e che fu realizzato da Giorgio Vasari nel 1565, rimarrà chiuso. Per ammirare la collezione di dipinti del Seicento e del Settecento e quella degli Autoritratti degli artisti qui ospitata, si   potrà entrare e uscire solo dal lato dei Giardini di Boboli, in corrispondenza della Grotta del Buontalenti.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >