Tracce di colore dall'affresco di Leonardo

Leonardo da Vinci, La battaglia di Anghiari (copia di un dettaglio), 1503-1505
 

09/03/2012

Firenze - Tre indizi potrebbero confermare che in Palazzo Vecchio sarebbero i celati i resti del leggendario affresco perduto della ''Battaglia di Anghiari'' dipinto da Leonardo da Vinci nel 1503 nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio. Si tratta di tre o quattro tracce di pigmento di manganese, cristallo di lacca, polvere di mattoni ma anche pigmenti a base di torlo d'uovo che i ricercatori avrebbero scoperto dietro la parete affrescata da Giorgio Vasari durante i recenti prelievi condotti con la sonda endoscopica. Lunedi' prossimo, 12 marzo, alle ore 12.30, proprio nel Salone dei Cinquecento, verranno presentati i risultati ufficiali della ricerca condotta dall'ingegnere Maurizio Seracini, docente dell'Universita' della California di San Diego. Saranno presenti il sindaco di Firenze Matteo Renzi, il vicepresidente esecutivo della National Geographic Society Terry Garcia, che sponsorizza l'indagine su cui sta realizzando un docufilm in esclusiva, la soprintendente Cristina Acidini. Intanto, un report sugli esiti dell'indagine endoscopica dietro ''la parete giusta'', come ha detto Acidini, e' stato presentato da Seracini alla Soprintendenza e all'Opificio delle Pietre dure, che hanno 'sorvegliato' la ricerca e fornito l'assistenza tecnica.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >