Gli appuntamenti del mese sul grande schermo

L’Agenda dell’Arte – al Cinema

Lampadario centrale di sala e soffitto del Cinema Teatro Dante a Sansepolcro (Arezzo), di proprietà dell' Accademia dei Risorti, progettato dagli architetti Francesco Leoni e  Salvatore Guidi, inaugurato il 1º settembre 1836 | Foto: Ajmad217 (Own work), via Wikimedia Creative Commons
 

Francesca Grego

07/12/2017

• L’Arte Viva di Julian Schnabel, di Pappi Corsicato. Il 12 e il 13 dicembre nelle sale italiane

È il regista e artista statunitense Julian Schnabel il protagonista dell’ultimo appuntamento del 2018 con “La Grande Arte al Cinema” di Nexo Digital.
Dopo averne ammirato successi come Basquiat, Prima che sia Notte e Lo Scafandro e la Farfalla, conosciamo il talento poliedrico del cineasta di Brooklyn in un ritratto firmato da Pappi Corsicato, che dal 1994 si dedica a documentari sui protagonisti dell’arte contemporanea.
 
In primo piano l’approccio estroso ed esuberante di Schnabel nei confronti del lavoro e della vita: lo ritroviamo a dipingere vestito dell’amato pigiama di seta, tra la residenza di Montauk, a Long Island, e il palazzo in stile veneziano nel West Village di Manhattan, o in giro per il mondo ad allestire una nuova mostra o, ancora, a raccontare la propria passione per il cinema.
 
Sorprendenti materiali video tratti dall’archivio del regista si mescolano alle testimonianze di amici, familiari e celebri colleghi – da Al Pacino a Bono, da Laurie Anderson a Jeff Koons – alla scoperta di una delle figure più originali del panorama artistico contemporaneo.
 
• Cinema&Arti – Brera. Dall’11 al 13 dicembre all’Anteo - Palazzo del Cinema, Milano
 
Giunge al settimo appuntamento la rassegna dell’Accademia di Belle Art di Brera, che esplora le sempre più frequenti contaminazioni tra cinema e arte.
Con sguardo curioso e attento alla qualità, una selezione di 14 film attraversa un panorama creativo multidisciplinare, che spazia dalle arti visive alla danza, dal design alla musica e al teatro.
 
Ci sono Chagall e Malevič, uniti nel film ballata di Alexander Mitta (Russia 2014), un appassionato ritratto di Susan Sontag (Nacy Kates, Stati Uniti 2014) e l’irriverente fantasia dei Dadaisti, nel documentario The Dada Spirit – Viva Dada (Regine Abadia, Francia 2016) realizzato per il centenario del movimento.
 
Ma anche un ardito omaggio a Francis Bacon firmato dallo scultore Peter Weitz e dal coreografo William Forsythe (Retranslantion, Germania 2006-2017), uno short film in cui il quadro La Donna con la Caffettiera di Paul Cézanne prende inaspettatamente vita (Robert Wilson, Francia 1989) e, dulcis in fundo, un’indagine di Richard Hamilton sull’opera più enigmatica di Marcel Duchamp (Pascal Goblot, Francia 2014).
 
• Natale al cinema con la grande arte. Dall’11 al 29 dicembre al Cinema Spazio Oberdan di Milano e all’Area Metropolis 2.0 di Paderno Dugnano (MI)
 
Ancora a Milano, da Cineteca Italiana una ghiotta occasione per trovarsi a tu per tu con i maestri dell’arte e i loro spiriti inquieti.
 
Si comincia con il fascino conturbante di Egon Schiele, che con la sua vita sregolata e le sue opere trasgressive è al centro dell’ultimo successo di Dieter Berner, per andare avanti con Lautrec, un affascinante ritratto del pittore post-impressionista firmato da Roger Planchon (1998) e mai distribuito in Italia.
 
Tappe successive: Loving Vincent, il film evento dell’anno, che con inedite animazioni su tela narra l’esistenza e il genio di Van Gogh usando la sua stessa tecnica pittorica, e L’Arte Viva di Julian Schnabel, l’ultima attesa produzione di Nexo Digital.
 
E per il gran finale, Il Senso della Bellezza – Arte e Scienza al CERN (2017), che mette a confronto le sfide della scienza con quelle dell’arte, scoprendo connessioni inaspettate.
Sullo sfondo del grande laboratorio del CERN di Ginevra, si muovono scienziati in cerca dell’immagine della natura e artisti che hanno smarrito il senso della bellezza, macchinari che sembrano opere d’arte e installazioni artistiche che somigliano a esperimenti, sotto il denominatore comune dell’immaginazione e della ricerca come esercizi di libertà.
 
• Over the Real – Festival di Video Arte. Fino al 10 dicembre alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani di Viareggio
 
Trentacinque artisti internazionali presentano altrettante prospettive per osservare la realtà contemporanea, in una selezione di opere audiovisive curata da Maurizio Marco Tozzi e Lino Strangis: dalla Francia all’Iran, dalla Thailandia al Messico, dagli Usa alla Cina, senza dimenticare il panorama italiano, il mondo si racconta attraverso la video arte.
 
Performance, installazioni interattive, incontri e workshop arricchiscono l’evento, con particolare riguardo agli scenari aperti dall’uso artistico delle più aggiornate tecnologie di realtà virtuale.
 
Una finestra aperta sul futuro, ma anche una riflessione sull’evoluzione dei nuovi linguaggi attraverso i contributi di pionieri che hanno avuto un ruolo centrale nel loro sviluppo e nella loro diffusione.
 
Leggi anche:

• Torna La Grande Arte al Cinema: ecco i titoli dell’autunno
• Art Talk - A tu per tu con Mr. Nexo
• Al cinema la vita di Egon Schiele tra scandalo e bellezza
• Loving Vincent, la nostra recensione

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >