Le novità dal mondo dei media

L’Agenda dell’Arte – Dal 16 al 22 novembre

Hockney by Randall Wright, UK, 2014, 112′
 

Francesca Grego

16/11/2017

• IN LIBRERIA

Heinz Berggruen, Ricordi di un mercante d’arte. Edizioni Skira
 
Dal grande mercante e collezionista Heinz Berggruen, uno spaccato pieno di vita e di humour sull’arte del Novecento.
Tra i ricordi della Berlino pre-nazista e la realtà della Germania riunificata si dipana il filo della memoria dell’autore, con l’intermezzo della fuga in America e l’esperienza di gallerista nella Parigi del secondo dopoguerra.

Da Picasso a Paul Klee, da Paul Cézanne a Gertrude Stein e Frida Kahlo, fino a Helmut Newton e perfino a un Gianni Agnelli collezionista, i protagonisti del secolo prendono vita e parola in racconti accattivanti, sul vivido sfondo di un mondo in mutamento.
Incontri eccezionali, aneddoti curiosi e gustose scene di vita quotidiana si fondono in una narrazione agile, che invita a proseguire la lettura a oltranza.

“Prima del ritorno in Germania - scrive Berggruen – non conoscevo quasi l’espressione Zeitzeuge, testimone del tempo”. È una vera fortuna che l’abbia scoperta.
 
• IN TV

Rodin. Divino Inferno, di Bruno Aveillan. Sabato 18 novembre alle 21.15 su Sky Arte HD
 
A 100 anni dalla morte di Auguste Rodin, in prima visione l’omaggio del premiato regista, fotografo e visual artist Bruno Aveillan. Protagonista del documentario, la Porta dell’Inferno, la grande opera che fu croce e delizia dello scultore francese. Per più di 30 anni Rodin lavorò alla composizione del portale per il Museo delle Arti Decorative di Parigi, senza riuscire a vederlo completato.

Un progetto monumentale, che sulla porta alta quattro metri prevedeva una serie di 11 bassorilievi ispirati alla Divina Commedia di Dante Alighieri. Rodin dà libero sfogo all’immaginazione nel concepire scene e personaggi, intrecci di corpi, luci ed ombre, che fungeranno da serbatoio creativo per creazioni celebri come Il Bacio e Il Pensatore.

Intenso ed emozionante, il film di Aveillan mette insieme immagini d’archivio e ricostruzioni storiche, evidenziando la portata rivoluzionaria del lavoro di Rodin. Infine le figure della Porta dell’Inferno prendono vita nei movimenti di 180 danzatori, artisti e scultori diretti dal regista francese.
 
 • IN HOME VIDEO

Hockney, regia di Randall Wright. Edito da Cinema
 
Ha compiuto 80 anni da poco ma non si dà per vinto: il celebre artista britannico continua a cercare strade inedite per la sua arte, sperimentando le possibilità offerte dalle nuove tecnologie.
Noto sulle scene mondiali come pittore di ritratti e coloratissime piscine, David Hockney è anche illustratore, incisore, fotografo, scenografo, disegnatore, ma soprattutto un inguaribile curioso.

Nel film di Randall Wright si svela al pubblico in tutta la sua carica anticonvenzionale aprendo il proprio studio e l’archivio personale di video e fotografie. Dalle origini operaie a Bradford alla Pop Art inglese, fino al trasferimento a Hollywood, dove i suoi quadri assorbono la luce splendente della California, prende corpo un racconto intimo e avventuroso, alla scoperta di una figura carismatica dell’arte contemporanea.
 
Leggi anche:
 
• Presto a Treviso i capolavori di Rodin
 
• 1932: l’anno erotico di Picasso
 
• La figlia Maya, gli affetti, la passione per il pugilato: l’universo “privato” di Picasso in 5 mostre

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >