Live20 mila in Piazza del Campo per Vinicio Capossela

 

02/09/2008

Oltre 20 mila le persone che hanno assistito ieri sera (29 agosto) in Piazza del Campo allo straordinario concerto di un incontenibile e trascinante Vinicio Capossela, con il quale si è chiusa l’ottava edizione del festival “La città aromatica”, il cartellone di eventi gratuiti prodotto dal Comune di Siena per volontà del sindaco Maurizio Cenni e diretto da Mauro Pagani con Banca Monte dei Paschi di Siena main sponsor. Tanti gli inediti proposti durante lo spettacolo creato appositamente per omaggiare la città di Siena. L’artista - che questa estate non era in tournée - ha “inventato” una serata dai sapori rinascimentali e ha spaziato nel suo repertorio salendo sul palco avvolto da una pelliccia sulle note di “Brucia Troia”, “Marajà” e “Contrada chiavicone”, fino poi a indossare una camicia rinascimentale per composizioni tratte da “Fuggite, amanti, amor”, il progetto dedicato alle “Rime” di Michelangelo musicate da Capossela. Riuscito e molto apprezzato dal pubblico senese, l’intento dell’artista di reinterpretare in una chiave musicale più consona ad una delle piazze medievali più belle d’Italia i suoi brani, che ha infatti proposto in una versione inedita, resa speciale da strumenti come la ghironda e la bombarda, grazie alla presenza sul palco del trio di musica medievale La chambre du roy Renè di Caroline Tallone. “Dal sonetto rinascimentale alla ballata popolare – ha dichiarato Vinicio Capossela – in questo concerto ho voluto offrire una sorta di giostra emozionale per rendere omaggio alle tante suggestioni che offre l’abbraccio straordinario di Piazza del Campo”. Non sono mancate le “Canzoni della Cupa”, composizioni di matrice popolare-rurale e Capossela si è perfino divertito a cambiare in chiave senese le parole dei suoi pezzi come, ad esempio, in “Ranchera”, dove nel finale ha citato i grandi vini di questa terra come il Brunello, il Chianti, la Vernaccia.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >