Da settembre nuovi appuntamenti con i film d’arte di Nexo Digital

Torna la Grande Arte al Cinema: ecco i titoli dell’autunno

Katsushika Hokusai, Thirty-six Views of Mt. Fuji: the Great Wave off the Coast of Kanagawa, 1831 circa, Yokoōban, nishiki-e | Courtesy of © Ota Memorial Museum of Art, Tokyo
 

Francesca Grego

24/07/2017

Dopo il successo e i 190 mila spettatori della scorsa stagione, la Grande Arte al Cinema annuncia i titoli protagonisti dell’autunno.
Se nella prima parte dell’anno giganti del Rinascimento come Michelangelo e Raffaello sono stati affiancati dallo spettacolo di luce e colori di Claude Monet e dall’ironia di Maurizio Cattelan, i prossimi documentari targati Nexo Digital vedranno un confronto ai vertici tra Oriente e Occidente.
La stagione si aprirà infatti il 25 settembre con un lungometraggio dedicato a Katsushika Hokusai, l’estroso maestro giapponese noto per le sue stampe icona e per l’influenza che esercitò su grandi pittori europei di fine Ottocento, da Monet a Van Gogh a Toulouse Lautrec. Immagini ad altissima definizione condurranno gli spettatori da Londra – sede di una recente mostra al British Museum – a Tokyo, tra importanti collezioni dedicate all’artista del Sol Levante.
 
Il 16 ottobre invece uscirà nelle sale italiane Loving Vincent, primo film dipinto interamente su tela. Migliaia di immagini realizzate nello stile di Van Gogh da 40 artisti di Breakthru Production - vincitrice dell’Oscar per il miglior cortometraggio animato con Pierino e il Lupo - ricostruiscono la vita, il misterioso suicidio e l’arte del pittore olandese attraverso spettacolari sequenze che hanno già conquistato il Premio del Pubblico al Festival del Cinema di Annecy.
 
Con Bosch. Il Giardino dei sogni, il 7 e l’8 novembre il pubblico avrà occasione di penetrare nelle inquietanti visioni del maestro fiammingo. Tra le sale del Museo del Prado scene infernali o bizzarre, animali esotici e mostri leggendari acquisteranno corpo in vivide immagini ad alta definizione, mentre i protagonisti delle arti e della cultura contemporanea – da Ludovico Einaudi a Salman Rushdie e Orhan Pamuk - si interrogheranno sul senso di un capolavoro enigmatico come Il Giardino delle Delizie.
 
Novembre sarà un mese magico con Canaletto a Venezia: alle magnifiche immagini della Laguna uscite dal pennello di Giovanni Antonio Canal si aggiunge il racconto dei rapporti del maestro della luce con gli appassionati collezionisti britannici.
Teatro del documentario le prestigiose sale di Buckingham Palace e del Castello di Windsor, con i commenti dei curatori della Royal Collection.
 
Il 2017 terminerà a dicembre con l’omaggio di Pappi Corsicato al regista e artista Julian Schnabel, in cui video privati, aneddoti di familiari, amici e colleghi tratteggiano il ritratto intimo dell’autore di Prima che sia notte e Lo scafandro e la farfalla.

Resta invariata la formula che prevede proiezioni simultanee di due o tre giorni nei cinema di tutta Italia, così come la partnership di Nexo Digital con Sky e Mymovies.it.
 
Leggi anche:

• In arrivo a Roma la preziosa arte di Hokusai
• Viaggi d’Arte – In Giappone sulle orme di Hokusai
•Loving Vincent: Van Gogh dalla tela alla pellicola

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >