Dal 7 novembre 2015 al 10 gennaio 2016

Alla Fondazione Prada un'antologica per Gianni Piacentino

"Gianni Piacentino", Fondazione Prada, 2015. Foto: Delfino Sisto Legnani. Courtesy Fondazione Prada
 

Ludovica Sanfelice

05/11/2015

Milano - Nella sala del Podium sviluppata su due livelli all'interno della nuova Fondazione Prada, è di scena un'ampia rassegna antologica dedicata alle creazioni di Gianni Piacentino, a cura di Germano Celant.

Rovesciando l'ordine cronologico, dalle creazioni più recenti agli esordi, il percorso espositivo accoglie un centinaio di opere dell'artista torinese ricomponendo la sua ricerca estetica dal 2015 al 1965. Tra eliche, veicoli, strutture essenziali, materiali cromati e meccanismi aerodinamici, si risale a ritroso alla radice di un interesse per la perfezione e per la cura del dettaglio, in equilibrio dialettico tra arte e design, tra artigianato e prodotto industriale, tra unicità e serialità.

Ingegneria, geometria, calcolo matematico e precisione plastica sottraggono all'opera d'arte la sua casualità a favore di una progettualità originale che trova nella velocità, nelle automobili, nelle motociclette e negli aerei il veicolo perfetto per esprimersi.

Dal 7 novembre 2015 al 10 gennaio 2016.

Consulta anche:
SCHEDA della mostra: "Gianni Piacentino"
La Fondazione Prada sbarca a Milano

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >