Campania>artecard: alla scoperta dei capolavori nei musei della regione

A Sorrento le meraviglie del Museo Georges Vallet

Un particolare della decorazione musiva del ninfeo di Trinità di Piano di Sorrento esposto nei giardini del parco del Museo Georges Vallet
 

Tommasina Budetta

14/12/2020

Napoli - Il museo archeologico della penisola sorrentina è stato inaugurato nel 1999 e intitolato allo studioso Georges Vallet. Il museo è ospitato nella splendida Villa di Fondi di Sangro di proprietà del Comune di Piano di Sorrento.

 

L’esposizione parla della storia e dell’archeologia dall’età preistorica fino all’età romana. All’ingresso dello scalone è esposto il tumulo del mitico fondatore di Sorrento, Liparos, così come è stato ricostruito in un’ipotesi del Professor Giovanni Colonna.

Nel salire al piano superiore abbiamo poi l’esposizione dei reperti preistorici e soprattutto del Neolitico documentato dalla necropoli di Trinità di Piano di Sorrento della cosiddetta ‘cultura del Gaudo’ fino alle necropoli arcaiche, classiche ed ellenistiche e poi la documentazione delle successive fasi della città antica di Surrentum.

Uscendo dal museo, abbiamo sulla sinistra la grande statua colossale che viene da una villa pseudo urbana di Sorrento ritrovata sotto i lapilli nel 1970.

Siamo ora all’esterno del museo, nel parco di Villa Fondi dove è possibile ammirare la ricostruzione del ninfeo a mosaico di Massa Lubrense del primo secolo dopo Cristo. Il mosaico si sviluppa per una lunghezza di 25 metri e un’altezza di 2 metri e 70 e abbellisce una cascata che alimenta una natatio dove i ricchi proprietari si godevano il paesaggio che è quello di Capri e dello scoglio Vervece e il giardino simulato alle loro spalle. Infatti il tema principale di questo ninfeo a mosaico è quello del giardino fiorito che viene visto dietro una transenna incappucciata, tutta la parete è interamente rivestita di mosaici in pasta vitrea finto-egizia con una alternanza di blu e di verdi. Per le dimensioni è un unicum di tutta la Campania antica.

Sono state ricostruite soltanto la metà delle nicchie emerse durante lo scavo archeologico, nel frattempo stiamo aspettando i finanziamenti per la ricostruzione totale dell’intero ninfeo. Per continuare questa sperimentazione che abbiamo avviato con altre mostre di innovazione museale abbiamo ricostruito l’altra metà del ninfeo nella sala museale con un video mapping che restituisce al visitatore l’intera decorazione musiva.

Art Tour a Napoli e in Campania con ARTE.it e campania>artecard
Napoli: alla scoperta dei capolavori nei musei di Via Duomo

Per maggiori informazioni:
Campania>artecard

Video su YouTube:
Museo Archeologico Georges Vallet di Piano di Sorrento (VIDEO)
La Reggia di Caserta e la collezione Terraemotus (VIDEO)
Museo Diocesano San Matteo di Salerno (VIDEO)
Complesso Monumentale Sant'Anna dei Lombardi (VIDEO)
Museo Cappella Sansevero (VIDEO)
Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa (VIDEO)
Museo del Tesoro di San Gennaro (VIDEO)
ilCartastorie, il Museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli (VIDEO)
Complesso Monumentale Donnaregina - Museo Diocesano (VIDEO)
Museo Filangieri (VIDEO)
Museo MADRE (VIDEO)
Pio Monte della Misericordia (VIDEO)
Chiesa di San Severo al Pendino (VIDEO)

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >