Una full immersion a Roma: i segreti della creazione artistica spiegati da neuroscienziati

Teatro Palladium Roma
 

26/11/2012

Roma - Domani 27 novembre e a seguire fino al 29 novembre 2012 al Teatro Palladium il Festival RETI - Incontri straordinari di Arte e Scienza indaga sul rapporto tra cervello e espressione artistica.

In ogni serata lo spazio dello spettacolo si intreccia con quello dell’approfondimento scientifico. La serata del 27 novembre è dedicata al concerto del celebre violinista rumeno Alexander Balanescu e del suo quartetto dedicato ad una reinterpretazione dei Kraftwerk, alle letture del poeta Valerio Magrelli e alla dissertazione di Ruggero Pierantoni sul senso dell’inizio e della fine. Il neuroscienziato Alessandro D’Ausilio spiega come nasce la musica dalla nostra mente e come i musicisti riescano a suonare interagendo tra di loro. La sera del 28 novembre si parla di fisica quantistica: la proiezione del trailer di “Transeuropae Hotel”, film di Luigi Cinque reduce dal Festival du Cinema du Monde di Montreal. Focus on the world e dal Festival du Cinema Italienne di Annecy, introduce il tema delle vibrazioni, che sono alla base della musica ma anche della fisica dei quanti, e che potrebbero aiutare a capire fenomeni finora inspiegabili finora relegati al campo del paranormale. In scena ci saranno i protagonisti del film insieme a Luigi Cinque, Alex Balanescu, al fisico Giuseppe Vitiello, al regista e drammaturgo Pippo Delbono con musica e improvvisazioni per un brainstorming condotto da Viviana Kasam. La sera del 29 novembre, il giovane neuroscienziato Luca Francesco Ticini, presidente della società di Neuroestetica, spiega come si forma nel cervello il giudizio estetico, come nasce la creatività, perché l’arte emoziona e attrae o non attrae  commentando le poesie di Antonio Riccardi e Maria Grazia Calandrone, la musica di Pergolesi rielaborata dal pianista Francois Couturier, con la voce di Maria Pia De Vito e i musicisti Anja Lechner e Michele Rabbia, il teatro di ricerca di Marcello Sambati con i suoi ragazzi diversamente abili, la musica di Canio Loguercio, Rocco De Rosa e Alessandro D’Alessandro e un’installazione di Gregorio Botta.
 
Oltre queste tre serate, sono in programma una serie di appuntamenti preserali a ingresso libero: la lezione di Marco Maria Gazzano, docente di Storia e teorie del Cinema, delle arti elettroniche e dell’intermedialità (il 28 novembre dalle 17 alle 18.30); la presentazione del film “La voce di Pasolini” con gli autori Mario Sesti e Matteo Cerami (il 29 Novembre dalle 17 alle 19); e infine dal Walk Show di Carlo Infante, una conversazione itinerante via radio a cura di Urban Experience (il 28 Novembre alle 18.30).
 
Nel foyer del Palladium, ogni sera alle 19.30 il Brain/bar: aperitivo con i neuro scienziati, che raccontano le loro ricerche, con la possibilità per il pubblico di interagire: il 27 novembre si parla di musica e cervello, con Luisa Lopez e con il musicista Massimo Cohen; il 28 di fisica dei quanti con Giuseppe Vitiello; il 29 di mente e poesia, con Gabriele Fedrigo.
Gli appuntamento nel foyer sono ad ingresso gratuito.
Al primo piano del teatro è inoltre presente un’installazione video per la proiezione dei film vincitori dell’edizione Doctorclip 2009 - Roma Poetry Film Festival, il primo concorso italiano di video poesia.

N.S.


COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >