Giovanni Fattori

Livorno 06/09/1825 - Firenze 30/08/1908

PITTORE / INCISORE

Biografia

Dopo un primo praticantato a Livorno, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Firenze. Nel 1848 partecipa alla diffusione di stampa clandestina e frequenta il Caffè Michelangelo. In questi anni si dedica a dipingere dal vero la campagna toscana, ma predilige la pittura di storia d’ispirazione letteraria. Dal 1858 a l 1860 lavora alla “Maria Stuarda” che rappresenta uno dei punti più alti del rinnovamento del quadro di genere storico. Nel 1859 dipinge su piccole tavolette scene dal vero di vita militare e vince il Concorso Ricasoli con “Il campo italiano dopo la battaglia di Magenta”. Si orienta sempre più verso una pittura lontana dalle forme accademiche e vicina ai temi della vita quotidiana, espressi attraverso forme essenziali rese con macchie di colore. Alla Promotrice del 1864 espone  “Le fanterie italiane alla Madonna della Scoperta”. Dopo la morte della moglie, è ospite da Diego Martelli a Castiglioncello e poi viaggia a Roma e Parigi. In questi anni le sue opere si arricchiscono di una più precisa scansione volumetrica. Negli ultimi anni della sua vita lavora ancora intensamente, dedicando diverse tele alla Maremma toscana e alle sue vedute agresti.

COMMENTI:

Biografie di: Giovanni Fattori

  • Biografia: Giovanni Fattori

    Pittore italiano (Livorno 1825 - Firenze 1908); uno dei maggiori pittori italiani del sec. 19º. Condusse una vita modesta, tenendosi in disparte anche dalle polemiche dei macchiaioli di cui è considerato il massimo esponente. Dopo aver studiato a Livorno con G. Baldini e a Firenze con ...

Notizie dal Web

Vedi Anche


Opere in Italia
 
Opere nel Mondo