Ruggero Innocente. Paesaggi tra terra acqua cielo

Opera di Ruggero Innocente

 

Dal 25 Novembre 2017 al 30 Dicembre 2017

Conselve | Padova

Luogo: Spazio Espositivo Farmacia Meltias

Indirizzo: via Vittorio Emanuele II, 21

Orari: martedì, mercoledì e giovedì ore 9.00-13.00 e 15.00-18.00 venerdì e sabato ore 9.00-13.00 domenica ore 15.00-18.00 ingresso libero, chiuso lunedì

Curatori: Sonia Strukul

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Telefono per informazioni: +39 049 5384165

E-Mail info: conselve@farmaciemeltias.it

Sito ufficiale: http://www.farmaciemeltias.it


Comunicato Stampa:
Dal 25 novembre al 30 dicembre lo spazio espositivo della farmacia Meltias di Conselve accoglie i "Paesaggi tra terra acqua cielo” di Ruggero Innocente, maestro artigiano (titolo conferitogli da Confartigianato Europa) che dipinge paesaggi legati al territorio Veneto, luogo dove affondano le sue radici.
Ruggero Innocente coglie le atmosfere, i colori, le vibrazioni della sua terra, la Bassa padovana, che celebra con messaggio forte e leggibile.

Due gli eventi collaterali alla mostra:
sabato 2 dicembre alle 18 la giornalista Silvia Gorgi presenterà il volume “Forse non tutti sanno che a Padova” (Newton Compton editori, 2016) che racconta curiosità, aneddoti, luoghi poco conosciuti della città del Santo e della sua provincia. Territorio dal grandissimo fascino, da sempre in grado di attirare eminenti personalità del mondo delle arti e della cultura.
sabato 16 dicembre alle 18 verrà proiettato il cortometraggio di Renata Berti “Confini violati” (2015). Un video concettuale che scava sulle sofferenze subite dai soldati nella Prima Guerra Mondiale, che molto sangue hanno versato proprio sulle terre del Veneto dipinte da Innocente. Scopo dell’artista è far riflettere sulla condizione umana fino ad arrivare ad una contemplazione pietosa in linea con la nostra vera essenza.

La mostra verrà inaugurata sabato 25 novembre alle ore 18 è sarà visitabile da lunedì a sabato con orario 8.30-12.45 e 15.30-19.45

Il titolo della mostra coglie l’essenza dell’espressione creativa del maestro Innocente: un’evoluzione rispetto alla pittura classica abituata a mezzi espressivi lenti, come la pittura a olio. Ruggero Innocente invece mette a punto una tecnica personalissima, simile ad un virtuosismo musicale: veloce, immediata, perfetta per cogliere l’attimo fuggevole. Non c’è tracciato né preparazione, i colori vengono stesi direttamente su una tavola di legno e asciugano rapidamente. I pennelli sono pochi, in particolare usa steli di saggina con cui riesce a riprodurre singolari effetti.
“Il suo sguardo sulla natura – sottolinea la curatrice Sonia Strukul – coglie i paesaggi in cui vive, la magnifica terra che è il nostro Veneto, in particolare la bassa padovana, dove terra acqua e cielo si fondono dando vita a luci, colori, atmosfere irripetibili. I suoi paesaggi sono un regalo, riescono a far rivivere emozioni che per chi abita queste terre sono nel cuore”.

Ruggero Innocente si diploma Maestro d’Arte all’Istituto Pietro Selvatico di Padova. Numerose sono le esperienze lavorative nell’ambito dell’artigianato artistico: è stato disegnatore tecnico negli anni Settanta alla Jolly Ceramica; negli anni Ottanta apre un’attività in proprio per la realizzazione di bambole in porcellana e viene chiamato ad avviarne una fabbrica in Romania. Realizza innumerevoli lavori in tutta la provincia di Padova anche con commissioni per importanti Comuni e alberghi del bacino termale di Abano e Montegrotto. Ha lavorato in Austria e a Lione, in Francia, su espresso invito delle massime autorità. È stato docente di scuola media superiore, ha tenuto corsi per insegnanti di Educazione Tecnica e Artistica, chiamato più volte in qualità di insegnante per corsi all’avviamento professionale della provincia.
In tutto questo avvicendarsi di impegni lavorativi e relativi riconoscimenti nell’ambito della ceramica non tralascia la pittura che negli anni diventerà la sua prima attività.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI