Berlin-Palermo. Le vite degli altri / Das leben der Anderen - Stefan Koppelkamm. Palermo. Lavori in corso

Berlin-Palermo. Le vite degli altri / Das leben der Anderen - Stefan Koppelkamm. Palermo. Lavori in corso

 

Dal 20 Settembre 2017 al 22 Ottobre 2017

Palermo

Luogo: Palazzo Ziino

Curatori: Stefan Koppelkamm, Maia Rosa Mancuso, Sandro Scalia, Maia Rosa Mancuso

Enti promotori:

  • Comune di Palermo
  • Accademia di Belle Arti di Palermo con la Kunsthochschule Berlin-Weissensee

E-Mail info: visualstartup@accademiadipalermo.it


Comunicato Stampa:
BERLIN - PALERMO
LE VITE DEGLI ALTRI / DAS LEBEN DER ANDEREN

Un progetto dell’Accademia di Belle Arti di Palermo
con la Kunsthochschule Berlin-Weissensee
a cura di Stefan Koppelkamm, Maia Rosa Mancuso, Sandro Scalia

Irene Crupi / Rie Yamada / Ciro Cangialosi / Ailun Jiang / Georgia Calderone / Viviana Roppolo / Marie Parakenings / Laura Nina / Rahel Brochhagen / Dimitri Agnello / Domenico Stagno / Seyedali Sayah / Irene Carollo / Lea Rommel / Quang Nguyen

 
STEFAN KOPPELKAMM
PALERMO. LAVORI IN CORSO

a cura di Maia Rosa Mancuso
Inaugura martedì 19 settembre alle ore 17,00 la doppia esposizione Berlin-Palermo. Le vite degli altri / Das leben der Anderen e Stefan Koppelkamm. Palermo. Lavori in corso, quarto appuntamento di Visual Startup, il progetto di direzione artistica di Palazzo Ziino che il Comune di Palermo ha affidato all’Accademia di Belle Arti di Palermo per il triennio 2016/2019.

“I due progetti fanno proprio il tema dell’identità di luoghi e persone. Nel gioco di sguardi incrociati, Berlino e Palermo diventano un unico luogo in cui ripercorrere pezzi di memoria scomposti, tessere il filo di una necessaria ricerca di sé nell’altro. Alterità e identità ci guidano attraverso le due esposizioni.

Berlin-Palermo. Le vite degli altri
, il lavoro di ricerca di un gruppo di giovani artisti della Berlin-Weissensee Kunsthochschule e dell’Accademia di Belle Arti di Palermo, coordinato dai docenti Sandro Scalia e Stefan Koppelkamm, si trasforma in un viaggio, in cui l’indagine sugli antichi mestieri residuali nel tessuto socio-economico delle due città diventa occasione per rileggere nelle vite degli altri, le nostre vite e Palermo e Berlino così diverse, eppure così uguali, sembrano confondersi in un luogo unico. 

Stefan Koppelkamm
 ha ormai da anni un rapporto privilegiato con Palermo. Ne indaga l’aspetto provvisorio, eppur vitale, in cui segni e tracce ancorché contraddittori, diventano elementi unici e distintivi.” Maia Rosa Mancuso.
Un catalogo bilingue, italiano e tedesco, verrà presentato con un evento specifico in ottobre, nel corso dell’esposizione.
Il lavoro di ricerca su Palermo di Stefan Koppelkamm fa parte del libro pubblicato da Hatjie Cantz con testi in italiano, tedesco e inglese.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI
 
LA MAPPA
  MOSTRE
Indicazioni stradali da: