Abstracta. Da Balla alla Street Art. Un secolo di Astrattismo italiano

Abstracta, da Balla alla Street Art

 

Dal 09 Dicembre 2018 al 09 Dicembre 2018

Roma

Luogo: Museo Macro

Indirizzo: via Nizza 138

Orari: 10-19

Curatori: Raffaella Bozzini, Giancarlo Carpi, Giuseppe Stagnitta

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Sito ufficiale: http://www.museomacro.it


Comunicato Stampa:
La giornata di studi, che si terrà il 9 dicembre dalle ore 10,00 alle ore 19,00 nella sala cinema del Macro di via Nizza a Roma, all’interno del programma del Macro Asilo, è dedicata alla storia dell’Astrattismo italiano e al recente indirizzo astrattista della Street Art italiana.
Le relazioni dei partecipanti alterneranno interventi critici, testimonianze e presentazioni degli artisti invitatii. Principale tema di riflessione è il rapporto tra la composizione astratta e il suo supporto, tela, muro o “oggetto”, fino alla recente tendenza astrattista urbana e al suo rapporto con l’architettura.
L’incontro prende spunto dalla recente mostra tenutasi a Noto, presso il nuovo Museo Gagliardi a Palazzo Trigona, intitolata “Abstracta, da Balla alla Street Art”, a cura degli organizzatori e intende essere complementare alla mostra, dando voce anche a esperienze e prospettive storico critiche diverse da quelle tracciate all’interno dello stesso tema generale.

Saluto iniziale
Giorgio De Finis, Raffaella Bozzini, Giancarlo Carpi, Giuseppe Stagnitta

Panel 1
Coordina Giuseppe Stagnitta

Elena Gigli, Storica dell’arte, Archivio Giacomo Balla
“I quadri parlanti di Giacomo Balla”

Andrea Baffoni, Storico e critico d’arte
“Spazio meccanico, spazio seriale. Enrico Prampolini: un nuovo ordine estetico”

Giancarlo Carpi, Storico e critico d’arte
“Illusionismo plastico di guerra e perfezionamento della terra. 
Tra Futurismo e Street art”.


Guido Strazza
“Linea forza- velocità” page2image2407310256page2image2407310528
Panel 2

Coordina Raffaella Bozzini

Massimo Prampolini, Prof. di Filosofia del linguaggio
“Abstracta: i paradossi del concreto”

Grazia Varisco, Artista – Lucilla Meloni, Storica e critica d’arte
“Strappo alla regola – Geometria smentita”

Michele Cossyro, Artista
“L'astrazione negli anni dell'utopia”

Pausa 13.30 – 14.30

Panel 3
Coordina Giancarlo Carpi

Loredana Rea, Direttore Fondazione Umberto Mastroianni di Arpino
"Rileggere la modernità. La scultura di Umberto Mastroianni"

Hanna’ Nassisi, Storica e critica d’arte
“Il problema della realtà a via Flaminia 57, Roma: Giulio Turcato e Pietro Consagra”

Vitaldo Conte, Scrittore e saggista
“La scrittura pittura degli anni Ottanta”

2501, Artista

Panel 4
Coordina Raffaella Bozzini

Giuseppe Stagnitta, Psicologo dell’arte
“Astrattismo e arte pubblica”

Emanuela Valle – Valle3.0, Architetto
“Dare forma all’astratto”

Giorgio De Finis, Antropologo - Emma Ercoli, Storica e critica d’arte - Veronica Montanino, Artista visiva
“Dalla caverna alla città e ritorno” page3image2445400784page3image2445401600page3image2445401936page3image2445402208
Bros, Artista

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI