Local Icons. East/ West

Local icons. East/West, MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Roma 5 - 28 febbraio 2016 | Cosmas Gozali, A Journey toward Peace and Serenity

 

Dal 05 Febbraio 2016 al 28 Febbraio 2016

Roma

Luogo: MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo

Curatori: Giulio Cappellini, Domitilla Dardi

Costo del biglietto: ingresso gratuito per studenti di arte e architettura dal martedì al venerdì

Telefono per informazioni: +39 06.320.19.54

E-Mail info: info@fondazionemaxxi.it

Sito ufficiale: http://www.fondazionemaxxi.it


Comunicato Stampa:
Dieci città, nove designer e un materiale straordinario: quest’anno il progetto Alcantara-MAXXI, giunto alla sua quinta edizione, ci fa fare “il giro del Mondo in una stanza”.
Con LOCAL ICONS. EAST/ WEST (5 – 28 febbraio 2016) mostra a cura di Giulio Cappellini e Domitilla Dardi, i designer Studio Job, Constance Guisset, Poetic Lab, Mischer’Traxler, GamFratesi, Neri&Hu, Hans Tan, Michael Young, Poetic Lab e Cosmas Gozali interpretano, attraverso oggetti iconici, dieci capitali appartenenti a due macro aree geo-politiche, in un dialogo immaginario tra Est e Ovest.

Dal 5 al 28 febbraio 2016 LOCAL ICONS. EAST/ WEST prosegue la linea già sperimentata del ricordo legato a una città, del souvenir di viaggio. Dopo aver colto per l’edizione 2015 l’essenza di Roma, quest’anno la mostra apre a un confronto culturale più ampio, quello tra Oriente e Occidente.
Attraverso un dialogo diretto e indiretto tra i designer, Alcantara e MAXXI danno luogo a un confronto culturale inedito, uno scambio di vedute tra due modi differenti di vivere la metropoli contemporanea, canalizzando queste riflessioni in prototipi che raccontano l’anima di quei luoghi.

Sperimentando Alcantara®, materiale in grado di tradurre in realtà la realizzazione dei progetti e delle visioni d’autore, i nove designer hanno prodotto un racconto di viaggio fatto per immagini e oggetti che vogliono restituire il ricordo di Amsterdam, Parigi, Londra, Vienna, Copenaghen, Shanghai, Singapore, Hong Kong, Taipei e Jakarta.

Dalla sirenetta di Andersen, simbolo di Copenaghen, al Merlion di Singapore fino al segno della Berlage Chair, tributo al designer olandese rappresentante della scuola di Amsterdam o ai vivaci motivi decorativi di Vienna, la reinterpretazione creativa dei luoghi si esprime attraverso oggetti o installazioni dalla forte connotazione emozionale. L’icona di Hong Kong riporta alla mente la leggenda di Bruce Lee, Parigi è una passeggiata romantica al chiaro di luna e ci si può perdere tra i meandri colorati dell’eclettica metropolitana di Londra, nei caffè creativi di Taipei, sfrecciare in bicicletta nel traffico di Shanghai e respirare la cultura orientale come a Jakarta.

Ogni designer, insieme al prototipo pensato per rappresentare la città che gli è stata affidata, ha ideato anche un box, un’ambientazione che lo contiene: la mostra si presenta quindi come una grande installazione composta da 10 box, un vero e proprio “villaggio del mondo” negli spazi del museo.

Città e autori: Amsterdam - Studio Job | Parigi – Constance Guisset | Londra - Poetic Lab | Vienna – Mischer’Traxler | Copenaghen – GamFratesi | Shanghai - Neri & Hu | Singapore - Hans Tan | Hong Kong - Michael Young | Taipei - Poetic Lab | Jakarta – Cosmas Gozali.

Andrea Boragno, Presidente e Amministratore Delegato di Alcantara S.p.A., dichiara: “Siamo molto soddisfatti di rinnovare la collaborazione con il MAXXI, con un progetto che, mai come quest’anno, evidenzia i valori di Alcantara®. La forte trasversalità, che è uno dei tratti distintivi del nostro materiale, ci porta ad essere presenti su più mercati, dall’Europa all’Estremo Oriente, con importanti iniziative di stampo artistico, culturale e sociale. Un orientamento che si alimenta del continuo dialogo con l’universo creativo e che trova conferma nella partnership con il MAXXI, attraverso una mostra che invita nove designer internazionali a ideare un diario di viaggio della memoria realizzato attraverso il morbido fil rouge di Alcantara®”.

”La collaborazione tra MAXXI e Alcantara è la dimostrazione pratica di una mia profonda convinzione, ossia che pubblico e privato o insieme crescono o insieme deperiscono. E noi con questo progetto siamo cresciuti insieme – dice Giovanna Melandri, Presidente Fondazione MAXXI - proponendo al pubblico del museo mostre sempre nuove e stimolanti, sostenendo creativi italiani e internazionali, rendendo evidente il carattere di piattaforma di incontro e confronto culturale che il MAXXI vuole essere”.

“Con progetti come quello condiviso con Alcantara da anni diamo visibilità alle sperimentazioni e alla creatività di designer italiani e internazionali, continuando a credere che il dialogo tra una istituzione e un’azienda sia la base per la creazione di una visione innovativa”. – dice Margherita Guccione, Direttore del MAXXI Architettura – “Continuiamo questo percorso con entusiasmo, sostenendo il lavoro dei giovani creativi che è tra i principali interessi del Museo di architettura”.

Fondata nel 1972, Alcantara rappresenta una delle eccellenze del Made in Italy. Marchio registrato di Alcantara S.p.A. e frutto di una tecnologia unica e proprietaria, Alcantara® è un materiale altamente innovativo, potendo offrire una combinazione di sensorialità, estetica e funzionalità che non ha paragoni. Grazie alla sua straordinaria versatilità, Alcantara è la scelta dei brand più prestigiosi in numerosi campi di applicazione: moda e accessori, automotive, interior design e home décor, consumer-electronics. Grazie a queste caratteristiche, unite ad un serio e certificato impegno in materia di sostenibilità, Alcantara esprime e definisce lo stile di vita contemporaneo: quello di chi ama godere appieno dei prodotti che usa ogni giorno nel rispetto dell’ambiente.
Dal 2009 Alcantara è certificata “Carbon Neutral”, avendo definito, ridotto e compensato tutte le emissioni di CO2 legate alla propria attività. Per documentare il percorso dell’azienda in questo ambito, ogni anno Alcantara redige e pubblica il proprio Bilancio di Sostenibilità, certificato dall’ente internazionale TÜV SÜD e consultabile anche attraverso il sito aziendale.
L’headquarter di Alcantara si trova a Milano, mentre lo stabilimento produttivo e il centro ricerche sono situati a Nera Montoro, nel cuore dell’Umbria (Terni).

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI
 
LA MAPPA
  MOSTRE
Indicazioni stradali da: