Mostra evento sui Macchiaioli per celebrare il collezionismo privato in Toscana

 

L.S.

04/07/2013

Arezzo - Alla Casa Museo di Ivan Bruschi di Arezzo, giovedì 4 luglio alle ore 18:00 sarà inaugurata la mostra “Dai Macchiaioli al Novecento”, aperta al pubblico fino al 10 novembre.

In tale occasione l’antica residenza di proprietà dell’antiquario aretino ospiterà i dipinti della Collezione Olschki, che raccoglie opere di Giovanni Fattori, Giovanni Mochi, Ruggero Panerai, Ludovico Tommasi, Silvestro Lega, Llewelyn Lloyd e Plinio Nomellini.

Oltre al nucleo delle 47 opere raccolte dalla famiglia, il percorso della mostra include fotografie dei soggiorni estivi degli Olschki all’isola d’Elba. Uno strumento utile ad evocare il contesto culturale e sociale in cui la collezione crebbe e si sviluppò.

La mostra, curata dal dottor Carlo Sisi, è in effetti il primo di una serie di appuntamenti collegati al progetto “Le case della vita”, ideale percorso che, attraverso le raccolte private delle famiglie toscane, intende raccontare al pubblico il grande valore del collezionismo, alimentando un immaginario dialogo tra l’antico padrone di casa Ivan Bruschi e i graditi ospiti che occuperanno le sue stanze.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >