Il 21 gennaio la riapertura, dopo Boboli e Palazzo Pitti

Anche gli Uffizi pronti alla ripartenza

Gli Uffizi | Courtesy Gallerie degli Uffizi
 

Samantha De Martin

19/01/2021

Firenze - Mentre i primi visitatori, sfidando il gelo, salutano la riapertura del Giardino di Boboli, che li ringrazia sfoggiando i primissimi fiori appena sbocciati, le Gallerie degli Uffizi annunciano la ripartenza, da giovedì 21 gennaio.
Dopo 77 giorni di chiusura al pubblico, due mesi e mezzo di solitudine che, come ha sottolineato il direttore Eike Schmidt, “ha creato un’atmosfera di assenza”, le Gallerie fiorentine si apprestano ad accogliere il pubblico tra le 40 sale del secondo piano. Anche se non tutti gli ambienti saranno accessibili, i visitatori potranno ammirare la mostra sul dipinto Esperimento su di un uccello inserito in una pompa pneumatica di Joseph Wright of Derby, capolavoro in prestito dalla National Gallery di Londra e che la settimana prossima lascerà Firenze per fare ritorno in Inghilterra.
L’altra mostra visitabile, Imperatrici, matrone liberte. Volti e segreti delle donne romane, nella Sala Detti e nella Sala del Camino al primo piano dei musei, accompagnerà gli ospiti tra i segreti delle protagoniste dell'età imperiale, da Agrippina Minore a Domizia Longina.


Joseph Wright of Derby, Esperimento su un uccello in una pompa pneumatica, 1768, Olio su tela, Londra, The National Gallery

Come accedere agli Uffizi

Gli Uffizi saranno aperti dal martedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30, con ultimo ingresso consentito fino a un’ora prima della chiusura. La validità delle tessere annuali “Passepartout”, inclusa “Passepartout Family” è prorogata di 77 giorni, per compensare il periodo di chiusura.
L’accesso sarà permesso solo ai visitatori provvisti di mascherina, che abbiano una temperatura non superiore a 37,5, nel pieno rispetto del distanziamento minimo di un metro.
Sarà consentito l'ingresso anche ai gruppi fino a dieci persone.

"Riattiviamo ovviamente tutte le misure a contrasto del CoVid - obbligo di mascherina, distanziamento sociale, termoscanner all'ingresso, gel disinfettante - aveva detto ieri, 18 gennaio, il direttore Schmidt nel corso della simbolica riapertura della Loggia dei Lanzi -. Ci aspettiamo fiorentini e toscani: queste aperture sono dedicate in particolare a loro".

Palazzo Pitti riparte il 20 gennaio con il Leone X di Raffaello restaurato

La riapertura degli Uffizi sarà preceduta, domani, 19 gennaio, dalla ripartenza di Palazzo Pitti. Dal martedì al venerdì, dalle 8.30 alle 13.30 si potrà visitare la Galleria d’Arte Moderna, il Tesoro dei Granduchi e la Galleria Palatina, compresa l’esposizione dedicata al restauro del dipinto di Raffaello con Il Papa Leone X e due cardinali, nella Sala delle Nicchie.


Raffaello Sanzio, Ritratto di Papa Leone X de’Medici con i cardinali Giulio de’Medici e Luigi de’Rossi, 1518, olio su tavola, 118,9 x 155,2 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi

 Leggi anche:
• I musei ripartono (ma solo in zona gialla)
• Andar per mostre a Firenze: gli appuntamenti da non perdere
• Raffaello e il ritorno di Papa Medici: restauri e scoperte


COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >