Permette di accedere a musei, tour ed eventi da un'unica piattaforma

Arriva Musement, l'aggregatore di esperienze culturali

Musement, l'aggregatore di esperienze culturali
 

E. Bramati

05/05/2014

Con l'espansione del settore turistico e la creazione di una domanda sempre più varia e differenziata, anche l'offerta culturale delle principali mete italiane e straniere è cresciuta notevolmente, in termini sia quantitativi che qualitativi.

"In una città come Roma, un turista interessato a visitare luoghi di tipologia diversa, ad esempio un sito archeologico, una mostra d'arte contemporanea o altro ancora, è solitamente costretto a rivolgersi a tanti soggetti distinti, sia per ricevere informazioni, sia per acquistare un biglietto d'ingresso".

Così Alessandro Petazzi, AD e co-fondatore di Musement, ha riassunto una delle principali intuizioni dalle quali è nata l'idea di un aggregatore online, un servizio unico attraverso il quale poter scoprire e acquistare tour, visite guidate, accessi a musei e mostre e altre esperienze.

Dal lancio della nuovo sito e dell'applicazione iOS, nel marzo 2014, Musement ha già riscosso un notevole successo, con oltre 80 mila visite e circa 2 mila acquisti effettuati in un mese. Tra le 50 città disponibili, non solo in Italia, ma anche all'estero, la più ricca di "esperienze" è per ora Venezia, mentre tra i musei accessibili compaiono gli Uffizi, i Musei Vaticani, il Louvre e il Museo Van Gogh di Amsterdam.

Tra gli obiettivi e i progetti futuri, oltre al consolidamento e all'estensione della base da poco creata, vi è innanzitutto il lancio della versione per Android. 
Accanto all'espansione territoriale, con nuove mete internazionali che andranno oltre le tradizionali città d'arte, Musement è infine intenzionato a crescere non solo attraverso la distribuzione diretta, ma anche grazie a nuove collaborazioni con le aziende del settore turistico.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >