L’arte sul piccolo schermo

Da Gauguin a Kokoschka: tutti gli appuntamenti in TV con Sky Arte

Paul Gauguin, The invocation, 1903, olio su tela, Washington, National Gallery of Art
 

Samantha De Martin

24/02/2020

Dal paradiso perduto di Tahiti, con le sue armonie vibranti, impastate sulla tela dal pittore dell’altrove Paul Gauguin, alle bellezze di Parma, scrigno di innovazione e cultura, l’arte accende in TV una programmazione di imperdibili appuntamenti. Si comincia lunedì 25 febbraio alle 14.35 (disponibile on demand fino al 16 febbraio 2025) con Una Bambola per Kokoschka, un’ incredibile storia al centro del nuovo episodio della serie Inseparabili, condotta da Carlo Lucarelli, in onda su Sky Arte.
Vienna, una mattina del 1920. Un postino si accorge che nel giardino di una villa c’è una donna nuda decapitata e ricoperta di sangue. Un volta dentro, la polizia scopre che non si tratta di una donna, ma di una bambola di dimensioni umane. Per comprendere l’accaduto bisogna tornare al 1912, quando il pittore austriaco espressionista Oskar Kokoschka incontra Alma Mahler, la passionale vedova del celebre compositore, della quale si innamora follemente al punto da ritrarla anche ne La donna nella tempesta, il suo quadro più noto. Ma Alma rifiuta più volte di sposare il pittore e lo abbandona mentre lui si trova in guerra. Kokoschka perde la testa e, tornato alla vita civile, fa costruire una bambola di dimensioni naturali, del tutto simile alla donna, iniziando con lei una stretta “relazione” e arrivando a considerarla una vera e propria compagna. Un giorno però, nel corso di una festa, preso da un raptus d’ira e di malinconia, la riduce in pezzi e la getta in giardino, decapitata e sporca di vino rosso. E proprio lì viene trovata il giorno dopo dal postino e dalla polizia.

Martedì 25 febbraio alle 21.15 (con replica il 26 febbraio alle 14.30), l'antropologa Alice Roberts condurrà un viaggio di 60 minuti tra gli scavi archeologici che rivelano affascinanti misteri sul leggendario Re Artù. Approfondendo le vicende dell’attuale Gran Bretagna, a partire dal V secolo, il documentario Re Artù - Tra mito e leggenda tenterà di approfondire le dinamiche di quest’epoca, dando spazio anche a un eccezionale ritrovamento archeologico: il castello di Tintagel, in Cornovaglia.

Alle bellezze di Parma, Capitale italiana della Cultura 2020, alla sua arte, alla cucina è invece dedicato il viaggio di Sky Arte, in programma giovedì 27 febbraio alle 20.45. A seguire, il 27 febbraio alle 21.15, il pubblico avrà la possibilità di tuffarsi, senza muoversi da casa, tra le atmosfere esotiche di Tahiti, tra i soggetti e i paesaggi polinesiani di Gauguin, attraverso il racconto de Il Paradiso perduto, che vede la partecipazione straordinaria di Adriano Giannini.

Sempre giovedì 27, “Artisti contro” si sofferma sulle rivoluzioni nella storia dell'arte che derivano dalla competizione tra artisti geniali. Dal Rinascimento all'arte moderna, il pubblico è invitato a scoprire le rivalità tra i protagonisti della pittura, come Van Gogh e Gauguin.

Arrivederci Saigon, su Sky Arte il 28 febbraio alle 21.15, è invece un film documentario italiano del 2018 diretto da Wilma Labate, presentato alla 75ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Le Stars, un gruppo musicale di ragazze toscane, si ritrova catapultato nel Vietnam e “arruolato” per esibirsi di fronte alle truppe americane.

Disponibile on demand anche Degas – passione e perfezione, una visione unica sulla vita personale e creativa del pittore impressionista noto le sue ballerine sinuose.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >