Mostre d'autunno all'insegna di grandi nomi

 

20/08/2012

Vermeer, Picasso, Kandinsky, Paul Klee, Guttuso. Questi sono solo alcuni dei grandi nomi attesi nella nuova stagione di mostre che inizierà a breve a Venezia.

Dal 29 agosto, infatti, la tredicesima edizione della Biennale Architettura aprirà i battenti, presentando al Padiglione Centrale ai Giardini dell'Arsenale 66 progetti realizzati da architetti, fotografi, artisti, critici e studiosi selezionati nel segno della condivisione delle differenze. Lavori realizzati da un totale di 55 paesi, che comprendono per la prima volta anche Angola, Repubblica del Kosovo, Kuwait e Perù.

Una settimana dopo - l'8 settembre -  la Fondazione Magnani Rocca di Mamiano di Traversetolo (Parma) presenterà una mostra dedicata a Graham Sutherland, amico-rivale di Francis Bacon tra i capiscuola della pittura britannica contemporanea. Lo stesso giorno, a Palazzo Te di Mantova sarà allestita una mostra incentrata sulle grandi opere progettate da Luigi Nervi.

Il 20 settembreve ne abbiamo parlato qui – sarà la volta di Picasso, in quello che è uno degli eventi dell'anno allestito presso Palazzo Reale di Milano.  Sette giorni dopo, a Roma – presso le Scuderie del Quirinale – aprirà i battenti Vermeer. Il secolo d'oro dell'arte olandese che comprende 26 opere (su 37 totali) realizzate dal maestro olandese.

Dopo toccherà a Vicenza con Raffaello verso Picasso, allestita nella Basilica Palladiana. La mostra, intitolata La grande storia del ritratto e della figura presenterà un totale di cento capolavori – tra cui prestiti eccezionali da collezioni private. Opere capitali di Botticelli, Mantegna, Antonello da Messina, Tiziano, Caravaggio, Velazquez, Van Gogh, Gauguin, Cezanne, Bacon, Freud e altri ancora.

Tornati nella capitale, dal 5 ottobre, il Complesso del Vittoriano ospiterà un'attesa antologica di Renato Guttuso. Due giorni dopo, presso la Galleria Nazionale d'Arte Moderna, sarà possibile vedere Paul Klee e l'Italia, un'indagine che approfondisce il rapporto tra l'artista tedesco e il nostro paese.

Dal 13 ottobre, invece, Pisa si inchinerà davanti al genio di Kandinsky con un approfondimento sulla prima fase russa. Meno di una settimana dopo - come vi abbiamo anticipato qui - il Maxxi di Roma ospiterà L'Italia di Le Corbusier.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >