Fino al 30 giugno una grande kermesse diffusa sul territorio

Milano riparte con Photofestival

Enrico Barbieri, Visioni parallele. Photofestival 2018
 

Francesca Grego

27/04/2018

Milano - Dopo la Design Week, Milano si riaccende con Photofestival, due mesi di mostre ed eventi all’insegna della fotografia che culmineranno nella Photo Week in programma dal 4 al 10 giugno.
“Innovazione Conoscenza Storia” è il tema del tredicesimo appuntamento con la manifestazione promossa da AIF – Associazione Italiana Foto & Digital imaging, che coinvolgerà oltre 100 sedi tra gallerie, musei e nuovi spazi, in una rete diffusa sul territorio metropolitano e per la prima volta nei vicini centri di Pavia e Legnano. Torna inoltre l’iniziativa “Palazzi della Fotografia” che apre agli eventi espositivi gli interni Liberty di Palazzo Castiglioni in Corso Venezia e il prezioso Palazzo Giureconsulti in Piazza dei Mercanti.
 
Ben 165 le mostre di fotografia d’autore in calendario, quasi tutte con ingresso gratuito, che uniscono alle proposte di noti reporter e artisti dello scatto le nuove idee di talenti emergenti.
C’è la fotografia italiana di Folco Quilici. Testimone del Mondo (Palazzo giureconsulti), di Giuseppe Candiani, presente con un omaggio al ritratto femminile (Studio Foto Ottica Giovenzana) o di Andrea Boyer, con una galleria di Nudi ricercati (Artespressione). Tra i progetti internazionali si segnalano quello dello statunitense Greg Gorman (29 Arts in Progress Gallery) e il reportage sul maggio del ’68 a Parigi di Philip Gras (Institut Français), nonché la China Evolution raccontata da una selezione di artisti cinesi (MadeinArt Gallery).
Per curiosare nel mondo della musica e dello spettacolo ecco The Jazz Spirit di Pino Ninfa al Centro Culturale di Milano e gli scatti rubati del paparazzo Tazio Secchiaroli alla Camera Chiara, mentre al Museo della Scienza e della Tecnologia Dark Matter rivela stupefacenti immagini sottratte ai laboratori in cui si studia l’energia delle particelle elementari. Alla Casa di Vetro, invece, un lungo itinerario fotografico ripercorre l’avventura degli afroamericani, a 50 anni dall’assassinio di Martin Luther King.
 
Vari e numerosi gli eventi che animeranno la rassegna: workshop, letture portfolio, incontri a tema, con argomenti che spaziano dal potere immaginativo della fotografia al 3D e all’evoluzione tecnologica del mezzo; per finire con un focus sulla fotografia nei concerti jazz, arricchita dalle performance di musicisti come Enrico Intra, Claudio Fasoli e Giovanni Falzone.
Il programma dettagliato della manifestazione è disponibile sul sito http://www.milanophotofestival.it.

Leggi anche:
Il sogno di Martin Luther King in mostra a Milano

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >